Anthony Edwards, Jordan Poole e Tyrese Maxey: i giovani che si sono distinti nei playoff NBA

Anthony Edwards, Jordan Poole e Tyrese Maxey: i giovani che si sono distinti nei playoff NBA

Anthony Edwards, Jordan Poole e Tyrese Maxey: i giovani che si sono distinti nei playoff NBA

Tlui futuro del NBA è in buone mani poiché vari giovani si sono già affermati come star, mentre altri come Antonio Edwards, Jordan Poole e Tyrese Maxey hanno mostrato il loro talento nella prima giornata dei playoff.

20 anni, Edwards ha segnato fino a 36 punti per guidare il Timberwolf del Minnesota per una vittoria 130-117 Memphis Grizzly nella sua prima partita di playoff NBA in assoluto.

Questo è stato il quarto miglior conteggio di un giocatore NBA al debutto nei playoff dopo Luca DoncicSono 42 punti, con Derrick Rose e Tyler Herro avendo segnato 35 punti ciascuno.

Read:  Ja Morant e i Grizzlies mostrano come fermare Curry... anche se i Warriors criticano il "gioco sporco"

Edwards giocato contro un’altra stella promettente Ja Morantche ha segnato 32 punti nel suo sesto duello post-stagionale.

Intanto il 21enne Maxey ha avuto un anno eccezionale ed è considerato uno dei migliori talenti del campionato. Nella sua 13a partita di playoff, ha segnato 38 punti, 21 dei quali nel terzo quarto di gioco tra i Filadelfia 76ers e Toronto Raptorsdiventando il giocatore più giovane nella storia della franchigia a raggiungere i 35 punti nei playoff.

Ultimo, ma non per importanza, Poole insaccato 30 punti nel Golden State Warriors‘ 123-107 Vittoria in gara 1 contro i Denver Nuggets. Solo Wilt Chamberlain ha segnato di più nel suo primo duello di playoff con la franchigia.

Read:  I Lakers di LeBron si sono lasciati sfuggire la vittoria alla fine contro i Mavericks di Doncic

“Ha 22 anni ed è là fuori a segnarne 30 senza sforzo”, ha detto Stato d’oro stella Klay Thompson.

“Non posso dire abbastanza cose positive su di lui.”