Barcellona: stai attento Pedri, gli adulatori possono confonderti e farti del male

Barcellona: stai attento Pedri, gli adulatori possono confonderti e farti del male

Barcellona: stai attento Pedri, gli adulatori possono confonderti e farti del male

Pedri non ha bisogno di essere circondato da adulatori. Il Barcellona giocatore è un talento brillante che è destinato a scrivere il suo nome nei libri di storia del calcio, sia con il suo club che con il Nazionale spagnola. Non c’è bisogno di affrettare le scadenze, le rispetterà naturalmente. Non è conveniente affrettarlo. Il suo talento è chiaro.

I problemi arrivano quando iniziano a essere fatti i confronti, e tanti sono privi di significato. Sembra che ce ne sia bisogno Barcellona creare idoli, e questo può portare alla scomparsa dei giovani talenti per un po’. L’adulazione confonde.

Read:  Barcellona: Laporta: il Barcellona non farà accordi che mettano a rischio il club

Pedri ha una buona testa sulle spalle. È anticonformista in campo e combatte. È chiaro. Sarà l’idolo di questo nuovo Barcellona squadra, ma basta con i confronti. Lui non è Andres Iniestalui è Pedri. Lui non è Zinedine ZidaneJuan Roman Riquelme. È un giocatore con un dono per il calcio, ma quei paragoni non giovano a nessuno.

Ai giornalisti piace sempre confrontare, così come i fan. Confronti con Iniesta sono state fatte da Barcellonaproprio personale. Non è il momento per quello. Confrontandolo con Zidano lo confonderà solo, e non è qualcosa Barcellona dovrebbe incoraggiare. Ecco perché era strano sentirlo Xavi Hernandez chiamalo il più grande talento del mondo. È solo una pressione sul ragazzo.

Read:  Il Chelsea non accetta ulteriori offerte pubbliche di acquisto

Non accadrà con Pedrima nello stesso camerino al Barcellona lui ha Riqui Puig, qualcuno che sa fin troppo bene cosa vuol dire ricevere lodi costanti senza aver ottenuto nulla nel calcio. Tutti pretendevano la sua presenza nell’XI, ma non gli allenatori. Ora, pochi lo ricordano.