Biden annuncia 800 milioni di dollari in nuovi aiuti all’Ucraina mentre la Russia si prepara a un nuovo attacco

Biden annuncia 800 milioni di dollari in nuovi aiuti all'Ucraina mentre la Russia si prepara a un nuovo attacco

Biden annuncia 800 milioni di dollari in nuovi aiuti all’Ucraina mentre la Russia si prepara a un nuovo attacco

Il presidente Biden ha annunciato mercoledì che la sua amministrazione invierà all’Ucraina 800 milioni di dollari in ulteriori aiuti militari, comprese armi pesanti ed elicotteri, mentre la nazione in guerra si prepara a rinnovare i combattimenti nell’est.

Il pacchetto, rivelato dopo una telefonata di un’ora tra Biden e il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, include 11 elicotteri Mi-17 di fabbricazione sovietica – originariamente destinati all’esercito afgano – che possono essere usati come mezzi di trasporto o cannoniere.

Fox News aveva riferito mercoledì che gli Stati Uniti si erano ritirati dai piani iniziali di fornire all’Ucraina i Mi-17. Il segretario stampa della Casa Bianca Jen Psaki ha affermato durante il suo briefing mercoledì che la confusione da parte degli ucraini era la causa dello snafu.

“Per un po’ non era chiaro da parte loro se volessero elicotteri aggiuntivi”, ha detto. “In passato abbiamo fornito loro elicotteri e oggi hanno chiarito che li volevano, quindi abbiamo detto ‘Fantastico’.

Read:  Elon Musk, James Franco non testimonierà al processo Johnny Depp, Amber Heard
I soldati statunitensi assegnati alla 41a brigata di artiglieria da campo caricano M270 sistemi a razzo multiplo per un'esercitazione a fuoco vivo presso l'area di addestramento di Grafenwoehr del 7° comando di addestramento dell'esercito, Germania
I soldati statunitensi assegnati alla 41a brigata di artiglieria da campo caricano i sistemi missilistici a lancio multiplo M270 per un’esercitazione a fuoco vivo presso l’area di addestramento di Grafenwoehr in Germania del 7 ° comando di addestramento dell’esercito.
Foto dell’esercito americano di Gertrud Zach
Il presidente Joe Biden parla nel Giardino delle rose della Casa Bianca a Washington, lunedì 11 aprile 2022.
Il presidente Joe Biden parla nel Giardino delle rose della Casa Bianca a Washington, lunedì 11 aprile 2022.
AP

L’aiuto comprende anche:

  • 18 pezzi di artiglieria Howitzer da 155 mm con 40.000 colpi di munizioni
  • 200 mezzi corazzati per il trasporto di personale M113 e 100 Humvee
  • un numero imprecisato di droni per la difesa costiera senza pilota
  • 10 sistemi radar di contro-artiglieria e due sistemi radar di difesa aerea

Il pacchetto include anche più missili Javelin e droni Switchblade, oltre a un assortimento di dispositivi di protezione ed esplosivi.

Gli 11 Mi-17 si uniranno ad altri cinque di questi elicotteri che sono stati trasferiti in Ucraina all’inizio di quest’anno, secondo il Pentagono.

La spedizione arriva mentre la Russia sta riposizionando le sue truppe per spostarsi nella regione orientale del Donbas in Ucraina, dove si sono verificati sporadici combattimenti da quando la Russia ha sostenuto un movimento separatista nella regione nel 2014.

Read:  Biden ha "mentito al popolo americano" sulle email di Hunter

“[Ukrainian troops] dovrà affrontare le forze russe che hanno familiarità con il territorio in quella parte dell’Ucraina. Stanno litigando da otto anni”, ha detto il portavoce del Pentagono John Kirby.

Kirby ha aggiunto che le truppe russe che erano state ritirate da Kiev per rifornimenti stavano iniziando a essere ridistribuite a nord della regione del Donbass e ha affermato che la geografia della regione sarebbe stata fondamentale nel prossimo combattimento.

“Stai guardando a brevi rotte di rifornimento per i russi perché la regione del Donbas confina proprio con la Russia”, ha detto. “È il tipo di posto in cui possiamo prevedere che i russi vorranno usare carri armati e fuochi a lungo raggio – artiglieria e missili – per raggiungere alcuni dei loro obiettivi prima di impegnare truppe di terra”.

L'ufficio stampa del presidente polacco (KPRP) mostra i presidenti della lituana Gitanas Nauseda (L), del polacco Andrzej Duda (2-L), del presidente ucraino Volodymyr Zelensky (C), della Lettonia Egils Levits (2-R) e dell'Estonia Alar Karis (R) durante la sua visita a Kiev,
(Da sinistra) il presidente lituano Gitanas Nauseda, il presidente polacco Andrzej Duda, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, il presidente lettone Egils Levits e il presidente estone Alar Karis sono visti durante la visita di Duda a Kiev.
DISPOSIZIONE EPA/JAKUB SZYMCZUK / KPRP

Mercoledì scorso, Zelensky aveva pubblicato un elenco di armi richieste sui social media mercoledì.

Read:  Jill Biden era contraria a scegliere Kamala Harris come compagno di corsa di Joe Biden, rivela il nuovo libro

“Abbiamo urgente bisogno di artiglieria pesante, veicoli corazzati pesanti, sistemi di difesa aerea e aerei”, ha pubblicato Zelensky sul suo canale Telegram ufficiale.

“Per continuare a difendere eroicamente il mondo dall’aggressione russa, l’Ucraina ha bisogno di un elenco specifico di armi”, si legge nel suo messaggio. “Faccio appello ai cittadini di tutto il mondo affinché aiutino a trasmettere ai vostri governi, alle amministrazioni presidenziali e ai leader dei vostri paesi i reali bisogni dell’Ucraina, che aiuterà a fermare la guerra”.

La lista dei desideri di Zelensky includeva pezzi di artiglieria pesante e mezzi corazzati per il trasporto di personale come quelli promessi da Biden, nonché artiglieria a razzo, carri armati e aerei da combattimento.

“La fornitura costante di armi che gli Stati Uniti, i loro alleati e partner hanno fornito all’Ucraina è stata fondamentale per sostenere la sua lotta contro l’invasione russa”, ha affermato Biden. “Ha contribuito a garantirlo [Vladimir] Putin ha fallito nel suo obiettivo di guerra iniziale di conquistare e controllare l’Ucraina. Non possiamo riposare ora”.