Biden ha “mentito al popolo americano” sulle email di Hunter

Biden ha "mentito al popolo americano" sulle email di Hunter

Biden ha “mentito al popolo americano” sulle email di Hunter

L’ex procuratore generale degli Stati Uniti Bill Barr lunedì ha accusato il presidente Biden di aver “mentito al popolo americano” durante un dibattito presidenziale quando ha definito l’esposizione delle e-mail di suo figlio Hunter Biden da parte del The Post “una pianta russa”.

Durante un’apparizione su Fox News, Barr ha detto: “Sono rimasto molto turbato durante il dibattito quando il candidato Biden ha mentito al popolo americano sul laptop”.

“Ha affrontato apertamente il laptop e ha suggerito che si trattava di disinformazione russa e ha indicato la lettera scritta da alcune persone dell’intelligence che era infondata, che sapeva essere una bugia”, ha detto Barr.

Read:  TikTok blocca gli utenti russi dalla pubblicazione di contenuti in streaming dopo l'approvazione della legge sulle "notizie false".

“E ne sono rimasto scioccato”.

I commenti di Barr – che ha recentemente scritto un libro di memorie, “One Damn Thing After Another”, che è critico nei confronti dell’ex presidente Donald Trump – sono arrivati ​​dopo che il New York Times la scorsa settimana ha affermato che le e-mail ottenute erano state autenticate da fonti a loro familiari e con l’indagine federale sulle tasse di Hunter Biden.

L'ex procuratore generale degli Stati Uniti Bill Barr ha accusato il presidente Biden di "mentendo al popolo americano" quando ha parlato delle storie di The Post sul laptop di Hunter Biden.
L’ex procuratore generale degli Stati Uniti Bill Barr ha accusato il presidente Biden di “mentire al popolo americano” quando ha parlato delle storie di The Post sul laptop di Hunter Biden.
Pat Nabong/Chicago Sun-Times tramite AP, File
Hunter-e-joe-Biden
Il presidente Biden aveva precedentemente affermato durante un dibattito presidenziale che l’esposizione da parte del Post delle e-mail di suo figlio Hunter Biden era stata “una pianta russa”.
Immagini dal laptop di Hunter Biden.

Il Times e altri media hanno precedentemente denigrato la segnalazione esclusiva di The Post sulle e-mail, affermando che il materiale non era stato verificato in modo indipendente.

Read:  Kevin McCarthy chiede al rappresentante Jeff Fortenberry di dimettersi

Durante il dibattito del 22 ottobre 2020, Trump ha suggerito che le e-mail mostravano che Biden era “un politico corrotto” e ha chiamato il computer di suo figlio segnato dagli scandali “il laptop dell’inferno”.

Biden ha risposto che “ci sono 50 ex funzionari dell’intelligence nazionale che hanno detto che ciò di cui mi sta accusando, è una pianta russa”.

“Hanno detto che questo ha tutte le caratteristiche – quattro, cinque ex capi della CIA, entrambe le parti – dicono che quello che sta dicendo è un mucchio di spazzatura”.

Read:  L'adolescente scomparso della Florida Saige Stiles è stato trovato al sicuro
Biden ha chiamato lo scandalo dei laptop "una pianta russa."
Biden ha definito lo scandalo dei laptop “una pianta russa”.
Foto di AP/Andrew Harnik
L'ex presidente Donald Trump ha affermato in un dibattito che le e-mail trapelate dimostrano che Biden lo è "un politico corrotto."
Il presidente Donald Trump ha affermato in un dibattito che le e-mail trapelate dimostrano che Biden è “un politico corrotto”.
Foto di Win McNamee/Getty Images

La scorsa settimana, solo cinque dei 51 ex funzionari, incluso l’ex direttore della sicurezza nazionale Jim Clapper, hanno detto a The Post di essere ancora in piedi fino a una dichiarazione pubblica del 19 ottobre 2020 che affermava che il rilascio delle e-mail aveva “tutti i classici segni di un russo operazione di informazione”.

Altri cinque hanno rifiutato di commentare, mentre 39 firmatari non hanno risposto e due non sono stati contattati.