Chris Paul come consulente di Joe Biden, smetterà di giocare nella NBA?

Chris Paul come consulente di Joe Biden, smetterà di giocare nella NBA?

Chris Paul come consulente di Joe Biden, smetterà di giocare nella NBA?

Chris PaoloIl talento è indubbio, come dimostra il playmaker 37enne con il Soli Fenicema il suo lavoro fuori dal campo come filantropo e leader per cause sociali lo ha ora reso un nuovo consigliere per Presidente Joe Biden.

Il 12 volte NBA All-Star è stato scelto dal presidente Biden per entrare a far parte dell’advisory board per il Associazione storica delle università e dei college neri (HBCU).

Lo stesso membro della NBA 75th Anniversary Team ha dato la notizia sui social media, esprimendo quanto sia onorato della nomina.

Read:  Hornets 103-132 Hawks: Trae Young ha guidato gli affamati Hawks per contrastare gli Hornets, che vengono eliminati e amareggiati

“Incredibilmente onorato di essere nominato membro del Consiglio dei consulenti dell’HBCU del presidente Biden. Non vedo l’ora di lavorare con questo fantastico gruppo per continuare a elevare queste istituzioni storiche”, ha scritto Paul su Twitter.

Cosa farà Chris Paul come parte dell’HBCU?

Il giocatore dei Suns farà parte di un gruppo di importanti personalità afroamericane con l’obiettivo di consigliare il presidente Biden sulle future riforme del sistema educativo, per le quali $ 2,7 milioni sarà investito in questa istituzione durante il suo mandato di quattro anni.

La grande stagione di Paul con i Suns

Questo nuovo appuntamento non significa questo CP3 smetterà di giocare in NBA, dove è stato inattivo per un mese a causa di una frattura al pollice della mano destra, ma la sua media di 15 punti, 10,7 assist e 4,4 rimbalzi a partita è stata la chiave per il miglior record di campionato dei Suns. 62 vittorie e 14 sconfitte.

Read:  Rudy Gobert registra la doppia doppia per portare Jazz oltre i Suns dopo essere stato in svantaggio di 14 punti