Con le lacrime agli occhi, Ronaldinho è entrato nella World Soccer Hall of Fame

Con le lacrime agli occhi, Ronaldinho è entrato nella World Soccer Hall of Fame

Con le lacrime agli occhi, Ronaldinho è entrato nella World Soccer Hall of Fame

wcon lacrime di gioia, e presentato da Rafael Marquezuno dei suoi migliori amici al Barcellona che ha vinto la finale di UEFA Champions League 2005 a Parigi contro l’Arsenal, Ronaldinho ha portato la decima induzione nel Hall of Fame del calcio mondiale tenutosi dopo due anni di cancellazione a causa del COVID-19 a Pachuca, in Messico, martedì sera.

Insieme alla stella brasiliana c’erano il difensore italiano Fabio Cannavaroattaccante spagnolo Raul González e centrocampista brasiliano Roberto Carlo e allenatore svedese Pia Mariane Sunhage.

Ronaldinho

Ronaldinho ha vinto praticamente tutto nella sua carriera di calciatore in cui ha giocato per otto club dal 1998 al 2015, tra i suoi successi più importanti c’è stata la vittoria Coppa del Mondo 2002 in Corea del Sud/Giappone con la Canarinha, la Copa America in Paraguay 1999, la Confederations Cup nel 2005 e la già citata Champions League nel 2005, anno in cui vinse il Pallone d’Oro.

Read:  Gary Cahill: Se il Chelsea avesse 11 Azpilicueta, vincerebbe la Premier League ogni anno

Tuttavia, si distingue per il sorriso e il talento unico che lo hanno fatto ammirare da compagni di squadra e rivali.

Fabio Cannavaro

La carriera di Fabio Cannavaro è durata dal 1991 al 2011 ed è ricordato soprattutto a livello di club per il suo tempo con Juventus e Real Madrid.

Il suo più grande successo è stato vincere il Coppa del Mondo 2006 in Germania con la nazionale italiana, essendo il capitano di quella squadra e ricevendo anche il Pallone d’Oro quell’anno.

Ral

Parlare di Ral Gonzlez Blanco è parlare di una gloria del Real Madrid e della nazionale spagnola, essendo il giocatore con più partite giocate nella storia della squadra che ha vinto di più UEFA Champions League con 741 dal 1994 al 2010.

Read:  I Lakers confermano l'eliminazione playoff, il mondo NBA schernisce con i meme

Un altro grande traguardo della carriera di Ral che lo distingue dagli altri è quello di lui mai ricevuto un cartellino rosso in tutta la sua carriera.

Roberto Carlo

Roberto Carlos è uno dei migliori terzini nella storia del calcio, ha giocato 370 delle sue 593 partite a livello di club per Real Madrid.

È ricordato per a fantastico gol su punizione con un pallonetto mai visto prima in un’amichevole tra Brasile e Francia nel 1997, tuttavia, il suo più grande successo è arrivato cinque anni dopo quando lui e Ronaldinho hanno vinto la Coppa del Mondo 2002 in Corea del Sud/Giappone.

Read:  Man Utd News: Pogba in battaglia con la depressione: perché guadagni soldi, devi sempre essere felice?

Pia Sundhage

Infine, l’allenatore svedese Pia Mariane Sundhage ha ricevuto questo meritato riconoscimento dopo aver guidato l’USWNT alla medaglia d’oro al Olimpiadi di Pechino 2008 e Londra 2012.

È stata nominata Allenatore dell’anno FIFA nel 2012 ed è stato finalista per lo stesso premio nel 2010, 2011 e 2013.