Ecco come Putin si protegge da assassini e colpi di stato

Ecco come Putin si protegge da assassini e colpi di stato

Ecco come Putin si protegge da assassini e colpi di stato

Guardie del corpo con valigette antiproiettile e pistole ad alta potenza, sostituti simili e assaggiatori di cibo sono solo alcuni dei modi in cui il presidente russo Vladimir si protegge da aspiranti assassini e complottisti.

Le potenziali minacce contro Putin, 69 anni, sono state sotto i riflettori giovedì quando il senatore statunitense Lindsey Graham (RSC) ha chiesto a “qualcuno in Russia di eliminare questo tizio” per aver ordinato l’invasione mortale dell’Ucraina.

Ma Putin, un ex agente del KGB che è al potere da quando è salito al potere nel 2000, è apparentemente ossessionato sia dalla sua sicurezza che dalla sua salute: proteggersi dagli assassini ed evitare il COVID-19 a tutti i costi, come dimostrato dalle sue misure andato per evitare di prendere il virus.

Foto recenti lo mostrano mentre incontra i leader mondiali e persino i suoi stessi consiglieri alle estremità opposte di tavoli estremamente lunghi per mantenere una distanza di almeno 20 piedi tra loro, e ha indossato una tuta ignifuga, completa di respiratore a pieno facciale, prima di visitare un ospedale di Mosca curare i pazienti con coronavirus nell’aprile 2020.

Le guardie del corpo di Putin – che si definiscono i suoi “Moschettieri” – costituiscono un’unità speciale all’interno del Servizio di protezione federale russo, o UST, che affonda le sue radici nel 1881, quando lo zar Alessandro III si circondò di guardie in seguito all’assassinio di suo padre da parte di un lancio di bombe rivoluzionario, secondo The Economist.

Read:  Jussie Smollett è in corso la condanna a Chicago
Il presidente russo Vladimir Putin (fronte C) e il governatore ad interim della regione di Novgorod Andrei Nikitin (R) hanno visto dopo aver visitato un centro di servizi municipale e statale polivalente.
Secondo quanto riferito, le guardie del corpo di Vladimir Putin riceveranno comodi lavori governativi dopo essere state sollevate dal servizio.
Mikhail Metzel\TASS tramite Getty Images

Gran parte di ciò che è stato rivelato sul servizio di sicurezza presidenziale d’élite proviene dal sito web “Oltre la Russia”, gestito da TV-Novosti, un’operazione finanziata dallo stato che sovrintende anche alla rete di propaganda RT assediata.

Il sito web afferma che le guardie del corpo di Putin sono selezionate per qualità che includono la “psicologia operativa”, la resistenza fisica e la capacità di resistere al freddo e non sudare quando fa caldo.

Secondo quanto riferito, sono dotati di valigette speciali che fungono da scudi per proteggere Putin e trasportano pistole SR-1 Vektor da 9 mm di fabbricazione russa caricate con proiettili perforanti.

Prima che Putin viaggi, le squadre avanzate esplorano la sua destinazione con mesi di anticipo, controllando come probabilmente risponderà il pubblico e anche se l’area potrebbe essere colpita da maltempo o disastri naturali.

Ovunque si fermerà viene ispezionato, vengono installati dispositivi di disturbo per impedire la detonazione a distanza di bombe e i tecnici effettuano la sorveglianza elettronica dei cellulari e di altri dispositivi nell’area.

Sulla strada, Putin viaggia in mezzo a un convoglio di furgoni pesantemente blindati che trasportano operatori militari speciali armati di AK-47, lanciagranate anticarro e missili antiaerei portatili.

Read:  La studentessa della Portland State University Amara Marluke era una musicista

E quando esce in pubblico, quattro anelli di sicurezza lo circondano, a cominciare dalle sue guardie del corpo personali, altre nascoste tra la folla, ancora di più che circondano il perimetro e cecchini appollaiati sui tetti circostanti.

Il primo ministro russo e presidente del partito al governo della Russia Unita Vladimir Putin, seconda a destra, e il presidente russo Dmitry Medvedev, a destra, entrano nel decimo Congresso del Partito della Russia Unita a Mosca, giovedì 20 novembre 2008.
Si dice che il servizio di protezione federale russo utilizzi occasionalmente un doppio corpo per il presidente Vladimir Putin.
Foto di AP/Misha Japaridze

Nel 2018, una guardia del corpo è stata registrata mentre interveniva quando il famoso artista di arti marziali miste Conor McGregor ha gettato un braccio intorno alle spalle di Putin mentre posavano per le telecamere ai Mondiali di calcio a Mosca.

Un video pubblicato su YouTube mostra l’uomo che entra brevemente in campo per fissare McGregor con uno sguardo d’acciaio e gli fa cenno di fermarsi, spingendo il combattente a rimuovere rapidamente il braccio e incrociare timidamente le mani. Secondo quanto riferito, l’UST ha anche un’ampia autorità per svolgere le sue operazioni e indagini, anche conducendo intercettazioni elettroniche, aprendo la posta, perquisindo case, sequestrando veicoli e trattenendo e interrogando sospetti.


Ricevi le ultime novità aggiornamenti nel conflitto Russia-Ucraina con la copertura in diretta di The Post.


Secondo quanto riferito, le guardie del corpo di Putin devono essere sostituite al compimento dei 35 anni, ma possono essere ricompensate con nuovi potenti incarichi come governatori regionali, ministri federali, comandanti dei servizi speciali e amministratori presidenziali.

Una guardia di sicurezza scorta il presidente russo Vladimir Putin (a destra) durante una cerimonia militare a Mosca il 23 febbraio 2015.
Una guardia di sicurezza scorta il presidente russo Vladimir Putin (a destra) durante una cerimonia militare a Mosca il 23 febbraio 2015.
KIRILL KUDRYAVTSEV/AFP tramite Getty Images

Un’esposizione del 2018 del quotidiano indipendente russo Novaya Gazeta e dell’Organized Crime and Corruption Reporting Project ha anche rivelato come un gigantesco impianto di pollame dell’era sovietica fuori Mosca sia stato appropriato e la sua preziosa terra sia stata divisa tra ufficiali di alto rango dell’UST e della sicurezza presidenziale Servizio.

Read:  I rifugiati ucraini affrontano la minaccia della tratta di esseri umani alle frontiere

Tra coloro che hanno beneficiato della truffa c’erano tre ex guardie del corpo di Putin che sono state registrate mentre lo affiancavano durante un viaggio ufficiale a Helsinki, in Finlandia, nel 1999, secondo il rapporto.

Nel 2016, Russia Beyond ha rilevato voci di vecchia data secondo cui l’UST a volte utilizzava un “corpo presidenziale doppio” per garantire la sicurezza di Putin, o “corpo n. 1”.

Una persona della sicurezza lotta con un ombrello mentre il presidente russo Vladimir Putin (R) esce da un aereo all'arrivo per il quarto vertice della Conferenza sulle misure di interazione e rafforzamento della fiducia in Asia (CICA) tenutasi a Shanghai il 20 maggio 2014.
Le guardie di sicurezza di Vladimir Putin sono addestrate a gestire eventuali condizioni meteorologiche avverse all’esterno.
NG HAN GUAN/AFP tramite Getty Images

Putin in seguito ha riconosciuto che gli era stato offerto un sostituto quando ha fatto diversi viaggi in Cecenia quando la Russia stava combattendo i separatisti lì all’inizio degli anni 2000, ma ha affermato durante un’intervista del 2020 di aver “rifiutato questi doppi del corpo” ogni volta che l’argomento veniva sollevato .

Putin ha anche fatto assaggiare a qualcuno ogni pasto che ha servito per assicurarsi che non venga avvelenato, secondo il fondatore del “Club des Chefs des Chefs”, un’organizzazione culinaria i cui membri cucinano per capi di stato e monarchi di tutto il mondo.

“I degustatori esistono ancora, ma solo al Cremlino, dove un medico controlla ogni piatto con lo chef”, ha detto Gilles Bragard a The Telegraph nel 2012.