Genitori cinesi separati dai bambini dopo il test COVID positivo

Genitori cinesi separati dai bambini dopo il test COVID positivo

Genitori cinesi separati dai bambini dopo il test COVID positivo

I genitori terrorizzati in Cina vengono separati dai loro figli se risultano positivi al COVID-19.

Una mamma di Shanghai che la scorsa settimana ha portato il suo bambino in un ospedale locale con la febbre dice che la ragazza è stata portata via in un centro di quarantena per bambini, mentre è rimasta in ospedale.

Sia Esther Zhao che sua figlia sono risultate positive al COVID-19, ma Zhao ha detto di aver ricevuto un breve messaggio che sua figlia stava bene, nonostante le ripetute richieste di informazioni su suo figlio.

Suo marito, anch’egli risultato positivo, si trova in un sito di quarantena separato.

Read:  Postino della California accusato di aver picchiato a morte un tacchino ostile

“Non ci sono state foto… Sono così ansioso, non ho idea della situazione in cui si trovi mia figlia”, ha detto Zhao sabato. “Il dottore ha detto che le regole di Shanghai prevedono che i bambini debbano essere mandati in punti designati, gli adulti nei centri di quarantena e che non ti sia permesso accompagnare i bambini”.

Un padre tiene la figlia dietro le barriere che separano un quartiere in isolamento.
Un padre tiene la figlia dietro le barriere che separano un quartiere in isolamento.
AFP tramite Getty Images
Un lavoratore che indossa indumenti protettivi spruzza disinfettante sui colleghi.
Un lavoratore che indossa indumenti protettivi spruzza disinfettante sui colleghi.
AFP tramite Getty Images

Zhao era ancora più sconvolto dopo che le immagini di bambini che piangevano in una struttura sanitaria di Shanghai sono diventate virali in Cina.

Le foto e i video pubblicati in forma anonima sulle piattaforme di social media cinesi Weibo e Douyin mostravano bambini che piangevano tenuti in tre in una culla. In un video, un bambino che geme esce strisciando fuori da una stanza con quattro letti a misura di bambino spinti contro il muro.

Read:  Pubblicità del reggiseno sportivo Adidas bandita per aver mostrato il seno delle donne

Il Centro clinico di salute pubblica di Shanghai ha affermato che le foto e i video che circolano su Internet non erano una “struttura di quarantena per bambini”, ma sono state riprese quando un ospedale stava spostando il suo reparto pediatrico in un altro edificio per “migliorare l’ambiente ospedaliero”.

Operatori sanitari in tuta protettiva camminano al New International Expo Center di Shanghai.
Operatori sanitari in tuta protettiva camminano al New International Expo Center di Shanghai.
AP
Le persone si mettono in fila fuori dal centro commerciale Harbour City per il test COVID-19.
Le persone si mettono in fila fuori dal centro commerciale Harbour City per il test COVID-19.
NurPhoto tramite Getty Images

Il governo di Shanghai ha rifiutato di commentare.

Mentre la città più popolosa della Cina e il principale centro finanziario della Cina combatte la sua più grande epidemia di COVID mai vista, storie come quella di Zhao e i video di bambini separati stanno facendo arrabbiare i residenti e sollevano interrogativi sui costi della politica di “autorizzazione dinamica” di Pechino per combattere la diffusione della malattia.

Read:  Il capo della polizia della Florida Larry Scirotto ha licenziato per aver favorito gli ufficiali non bianchi

Shanghai sabato ha riportato 6.051 casi asintomatici di COVID-19 trasmessi localmente e 260 casi sintomatici per il 1 aprile, contro 4.144 casi asintomatici e 358 sintomatici del giorno precedente.

Un poliziotto vestito di maschera fa la guardia mentre i genitori aspettano di prendere i loro figli in uno dei siti di screening COVID a Shanghai.
Un poliziotto vestito di maschera fa la guardia mentre i genitori aspettano di prendere i loro figli in uno dei siti di screening COVID a Shanghai.
Editoria futura tramite Getty Imag
I lavoratori che indossano indumenti protettivi si preparano a mettere i rifiuti fuori da un edificio nel distretto di Jing'an.
I lavoratori che indossano indumenti protettivi si preparano a mettere i rifiuti fuori da un edificio nel distretto di Jing’an.
AFP tramite Getty Images

Il numero di casi a Shanghai è piccolo per gli standard globali. Tuttavia, le autorità cinesi hanno promesso di attenersi alla “autorizzazione dinamica”, con l’obiettivo di testare, tracciare e mettere in quarantena centralmente tutti i casi positivi.

Con servizi postali