Gli Stati Uniti lanciano un programma di libertà vigilata per gli ucraini

Gli Stati Uniti lanciano un programma di libertà vigilata per gli ucraini

Gli Stati Uniti lanciano un programma di libertà vigilata per gli ucraini

Giovedì la Casa Bianca ha presentato un programma incentrato sulla sponsorizzazione per semplificare l’accettazione di un massimo di 100.000 rifugiati ucraini negli Stati Uniti, avvertendoli di evitare di tentare di entrare attraverso il Messico.

L’iniziativa “Uniting for Ukraine” verrà lanciata tramite un portale online il 25 aprile, hanno rivelato alti funzionari del Dipartimento per la sicurezza interna e del Consiglio di sicurezza nazionale prima dell’annuncio ufficiale.

Secondo il piano, organizzazioni come chiese e altri gruppi civici saranno in grado di identificare i cittadini ucraini che richiedono la libertà vigilata umanitaria e coordinarsi con gli americani che desiderano aiutare. Gli aspiranti sponsor potranno caricare una dichiarazione giurata di supporto direttamente sul sistema del portale.

Gli sponsor devono poter “attestare la loro capacità” di sostenere i vari rifugiati e saranno soggetti a controlli e screening dei precedenti.

I rifugiati ucraini in cerca di libertà condizionale attraverso il programma devono avere uno sponsor per essere approvati. La libertà vigilata sarà concessa caso per caso e durerà fino a due anni.

Read:  Pelosi promette il sostegno degli Stati Uniti all'Ucraina dopo l'incontro di Zelensky
Gli immigrati ucraini entrano negli Stati Uniti dal Messico.
Un mese fa, il presidente Biden ha annunciato che gli Stati Uniti avrebbero accolto fino a 100.000 rifugiati ucraini.
Patrick T. Fallon/AFP tramite Getty Images
Due donne ucraine in cerca di asilo negli Stati Uniti si abbracciano.
Le organizzazioni saranno in grado di identificare i cittadini ucraini che richiedono la libertà condizionale umanitaria e coordinarsi con gli sponsor americani.
Toya Sarno Giordania/REUTERS
L'ucraina Sasha, che chiede asilo negli Stati Uniti, mostra il suo passaporto.
Gli sponsor devono essere in grado di “attestare la loro capacità” di sostenere i rifugiati e saranno soggetti a controlli e screening dei precedenti.
Mario Tama/Getty Images

Oltre a una sponsorizzazione approvata, i cittadini ucraini devono soddisfare altri requisiti come le vaccinazioni per “una serie di problemi di salute pubblica” e il superamento di “robusti controlli biografici e biometrici”. I rifugiati devono essere anche residenti in Ucraina dall’11 febbraio.

Il presidente Biden ha annunciato formalmente il programma giovedì mattina dopo aver preso in giro il piano iniziale il mese scorso, dicendo che “integrerà i percorsi legali esistenti a disposizione degli ucraini”.

“Fornirà un espediente per la migrazione legale e sicura dall’Europa agli Stati Uniti per gli ucraini che hanno uno sponsor statunitense, come una famiglia o una ONG”, ha affermato. “Questo programma sarà veloce. Sarà semplificato. E assicurerà che gli Stati Uniti onorino il loro impegno ad andare dal popolo ucraino e non devono passare attraverso il nostro confine meridionale”.

Gli immigrati ucraini aspettano il trasporto.
La libertà vigilata sarà concessa caso per caso e durerà fino a due anni.
James Keivom
Gli immigrati ucraini entrano negli Stati Uniti dal Messico.
I rifugiati che si qualificano per la sponsorizzazione devono essere residenti in Ucraina dall’11 febbraio.
James Keivom
La donna abbraccia suo fratello.
Una donna ucraina abbraccia il fratello che vive negli Stati Uniti dopo aver attraversato il confine dal Messico.
James Keivom

Finora, 15.000 cittadini ucraini sono stati accettati negli Stati Uniti negli ultimi tre mesi, la maggior parte dei quali è arrivata attraverso il confine meridionale con il Messico.

A marzo, il segretario del DHS Alejandro Mayorkas ha dichiarato che i rifugiati ucraini in cerca di asilo non sarebbero stati respinti al confine, nonostante l’ordine del Titolo 42 dell’era Trump fosse rimasto in vigore.

Tuttavia, i funzionari hanno affermato che l’ordine di Mayorkas sarebbe stato revocato a partire dal 25 aprile in un apparente tentativo di trattenere i richiedenti sulla libertà vigilata nel programma “Uniting for Ukraine”.

Read:  La foto della passeggiata lunare di Buzz Aldrin viene venduta all'asta per quasi $ 8.000
Una donna abbraccia suo figlio mentre aspettano di essere trasportati dopo l'arrivo negli Stati Uniti.
Finora, 15.000 cittadini ucraini sono stati accettati negli Stati Uniti.
James Keivom
Una madre ucraina bacia suo figlio.
Gli Stati Uniti stanno incoraggiando gli ucraini a rimanere in Europa e cercare l’accesso agli Stati Uniti attraverso la nuova iniziativa.
James Keivom

“Vorremmo incoraggiare tutti i cittadini ucraini che stanno cercando di venire negli Stati Uniti a rimanere in Europa e ad approfittare di questo programma”, ha detto un alto funzionario ai giornalisti, aggiungendo che non ci sarebbe “alcuna preferenza” per coloro che si sono recati in Messico per attraversare il confine.

“Agli ucraini che cercano di entrare negli Stati Uniti a un confine terrestre senza visto, senza completare il processo di ‘Unificazione per l’Ucraina’, potrebbe essere rifiutato l’ingresso in base alle nostre leggi esistenti”, ha aggiunto il funzionario.

Read:  Lo Sinn Fein saluta la "nuova era" in quanto vince il voto dell'Irlanda del Nord

Non è chiaro quanto tempo impiegherà il processo di sponsorizzazione e approvazione della libertà vigilata, ma i funzionari hanno insistito sul fatto che anticipano che il processo sarà “abbastanza veloce”.

“Stiamo essenzialmente rendendolo disponibile per gli ucraini che hanno forti legami con gli Stati Uniti”, ha detto uno. “Il processo sarà piuttosto semplificato e speriamo che si sposterà abbastanza rapidamente per gli ucraini che sono stati – che hanno identificato lo sponsor come impegnato a fornire supporto finanziario e altri tipi di supporto”.

profughi ucraini.
Più di 5 milioni di ucraini sono fuggiti dal loro paese in seguito all’invasione russa.
James Keivom

L’amministrazione non ha rivelato quanti cittadini ucraini si aspettano di richiedere la libertà condizionale attraverso il programma di sponsorizzazione, ma ha affermato che “sarà probabilmente la maggior parte dei 100.000” previsti per essere accolti.

Più di 5 milioni di ucraini sono fuggiti dal loro paese in seguito all’invasione russa iniziata il 24 febbraio. La maggior parte degli sfollati è fuggita nelle nazioni europee vicine, come Polonia e Romania, per un reinsediamento temporaneo.