Il disegno di legge del GOP imporrebbe la divulgazione della collaborazione cinese con Putin

Il disegno di legge del GOP imporrebbe la divulgazione della collaborazione cinese con Putin

Il disegno di legge del GOP imporrebbe la divulgazione della collaborazione cinese con Putin

I repubblicani della Camera chiedono al Dipartimento di Stato di presentare un rapporto al Congresso che descriva in dettaglio l’entità del sostegno cinese alla Russia prima e durante la sua invasione dell’Ucraina.

La legislazione, ottenuta in esclusiva da The Post, è l’ultimo sforzo del Congresso per ottenere una maggiore trasparenza sull’alleanza autoritaria mentre l’Ucraina sta affrontando la sua quinta settimana di brutali attacchi da parte della Russia, che secondo quanto riferito ha cercato armi e sostegno economico da Pechino all’inizio di questo mese.

Presentato venerdì, la valutazione dell’interferenza e della sovversione di Xi [AXIS] La legge richiederebbe al dipartimento di presentare la relazione entro 30 giorni dall’emanazione del disegno di legge e richiedere l’aggiornamento ogni 90 giorni.

“L’empia alleanza tra il PCC e il Cremlino è una seria minaccia per gli Stati Uniti e i nostri alleati”, ha affermato in una dichiarazione il rappresentante Andy Barr (R-Ky.), che sta guidando lo sforzo. “Ci sono prove che il segretario generale Xi abbia aumentato il sostegno al Cremlino prima e durante l’invasione.

“Il mondo dovrebbe sapere come la Cina sta aiutando e favorendo la Russia nell’eludere gli effetti delle sanzioni internazionali”, ha aggiunto Barr. “Abbiamo bisogno di un rapporto completo sulla portata di questa collaborazione per informare il pubblico americano e consentire ai legislatori di iniziare a posizionare gli Stati Uniti per affrontare questo nuovo asse del male a testa alta”.

Read:  L'attore di "Supernatural" Jared Padalecki è "fortunato a essere vivo" rivela il suo co-protagonista Jensen Ackles
Il presidente russo Vladimir Putin parla con il presidente cinese Xi Jinping in videoconferenza presso la residenza Novo-Ogaryovo fuori Mosca, Russia, 15 dicembre 2021
Il presidente russo Vladimir Putin ha parlato con il presidente cinese Xi Jinping prima che la Russia lanciasse l’invasione dell’Ucraina.
Mikhail Metzel, Sputnik, foto della piscina del Cremlino tramite AP, file

Il disegno di legge rileva diverse occasioni in cui la Russia sembrava sostenere la Cina, inclusa la sua astensione dal voto su una risoluzione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite che chiedeva la fine dell’invasione russa il 25 febbraio, nonché un voto dell’Assemblea generale su una risoluzione simile il settimana seguente.

“A partire dal 1 aprile 2022, la Cina non ha condannato pubblicamente l’invasione non provocata e illegale dell’Ucraina da parte della Russia”, si legge nel disegno di legge. “Nella sua telefonata a Xi Jinping il 18 marzo, il presidente Joe Biden ha comunicato che ci sarebbero ‘implicazioni e conseguenze se la Cina fornisse supporto materiale alla Russia mentre conduce attacchi brutali contro città e civili ucraini'”.

La misura prosegue descrivendo la Cina come “colpevole nell’imbiancare i crimini di guerra della Russia, che includono l’uccisione indiscriminata di innumerevoli uomini, donne e bambini ucraini”.

Read:  Israele fa irruzione nella città del terrorista palestinese che ne ha uccisi tre

La legislazione è prevista per l’esame la prossima settimana in commissione per gli affari esteri della Camera, dove l’ufficio di Barr si aspetta che avanzi.

“Il Partito Comunista Cinese ha dimostrato di non essere disposto o in grado di agire come un partito costruttivo nell’attacco su vasta scala non provocato della Russia all’Ucraina”, ha affermato il membro del comitato di classifica Michael McCaul (R-Texas).

“Piuttosto, sono complici: rilasciano una dichiarazione congiunta con Putin che considera la NATO un aggressore; secondo quanto riferito, coordinando i tempi dell’invasione con Mosca; facendo eco alla propaganda e alla disinformazione russe che la Russia sta usando per condurre attacchi brutali contro innocenti civili ucraini; e aumentare il sostegno all’economia russa”.

McCaul ha aggiunto: “Gli americani devono essere informati di questa empia alleanza e del ruolo nefasto del PCC nella guerra russa”.

All’inizio di questo mese, il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca Jake Sullivan ha affrontato faccia a faccia la sua controparte cinese, dopo che i funzionari dell’amministrazione hanno confermato che gli Stati Uniti avevano stabilito che la Cina sarebbe stata disposta a fornire sostegno alla Russia.

Un uomo passa davanti a un veicolo corazzato bruciato vicino a edifici distrutti nel corso del conflitto Ucraina-Russia nella città portuale meridionale di Mariupol, Ucraina, 1 aprile 2022.
Un uomo passa davanti a un corazzato corazzato bruciato vicino a edifici distrutti nel corso della guerra Ucraina-Russia a Mariupol, Ucraina, 1 aprile 2022.
REUTERS

Durante l’incontro, Sullivan avrebbe chiarito che l’amministrazione Biden nutre profonde preoccupazioni sull’allineamento della Cina al Cremlino.

Read:  Putin chiede l'"auto-purificazione" della Russia da "feccia e traditori"

All’epoca, sia i funzionari russi che quelli cinesi negarono le accuse.

“La Russia ha il suo potenziale per continuare l’operazione, che, come abbiamo detto, si sta svolgendo secondo il piano e sarà completata in tempo e per intero”, ha affermato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.

“Quello che è urgente ora è che tutte le parti dovrebbero esercitare moderazione e sforzarsi di raffreddare la situazione, piuttosto che alimentare la tensione”, ha detto ai giornalisti il ​​portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian. “Dovremmo promuovere accordi diplomatici invece di aggravare ulteriormente la situazione”.

Il Pentagono ha affermato di non aver visto alcuna prova che la Cina abbia fornito assistenza militare alla Russia durante l’invasione.

All’inizio di quest’anno, l’amministrazione Biden ha anche accusato la Cina di diffondere disinformazione russa che potrebbe essere considerata un pretesto per le truppe di Mosca per attaccare l’Ucraina con armi chimiche o biologiche.

Washington afferma che Pechino ha diffuso false affermazioni russe secondo cui l’Ucraina gestiva laboratori di armi chimiche e biologiche con il supporto degli Stati Uniti e afferma che la Cina sta effettivamente fornendo copertura se la Russia procederà con un attacco con armi biologiche o chimiche contro gli ucraini.