Joe Biden pensa che l’Ucraina possa vincere la guerra con la Russia?

Joe Biden pensa che l'Ucraina possa vincere la guerra con la Russia?

Joe Biden pensa che l’Ucraina possa vincere la guerra con la Russia?

Il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca Jake Sullivan martedì ha aggirato le domande se il presidente Biden crede che l’Ucraina possa sconfiggere le truppe russe la cui invasione di quel paese è durata quasi quattro settimane.

Il non voto di fiducia alle forze ucraine è arrivato mentre Biden si preparava a recarsi in Europa questa settimana per parlare con gli alleati degli Stati Uniti dell’imposizione di sanzioni contro la Russia e della fornitura di armi all’Ucraina.

“Il presidente crede che l’Ucraina possa ottenere una vittoria militare qui? E se è così, perché finora non l’abbiamo sentito da lui?” Il giornalista di RealClearPolitics Philip Wegmann ha chiesto a Sullivan durante una conferenza stampa.

“Quello che ho detto è che la Russia non porterà mai l’Ucraina lontano dal popolo ucraino. Non sarà mai in grado di soggiogare il popolo ucraino”, ha risposto Sullivan.

Read:  I bambini in fuga dal conflitto ucraino "scomparvero" alle frontiere

“Non era una dichiarazione su una particolare fetta di territorio che un’avanzata russa potrebbe occupare per un periodo di tempo o su una particolare battaglia che un elemento russo potrebbe vincere”.

“Vorrei rimandarti al Pentagono in termini di migliore analisi militare per come si svolgeranno particolari battaglie e particolari fronti”, ha aggiunto Sullivan. “Ma quello che dirò è questo: sia che la Russia prenda la città o prenda una città o prenda più territorio, non saranno mai in grado di raggiungere lo scopo che si erano prefissati, che era di soggiogare questo paese, di portare questo paese arrendersi, perché il popolo ucraino ha chiarito che non sarà soggiogato”.

Read:  Il governatore del Texas Greg Abbott cerca donazioni per i suoi autobus per immigrati a Washington
Il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti Jake Sullivan parla del prossimo viaggio del presidente Joe Biden in Europa.
Il consigliere per la sicurezza nazionale Jake Sullivan si è rivolto al Pentagono per un’analisi militare della guerra in Ucraina.
Alex Wong/Getty Images

Il giornalista della CBS Major Garrett ha proseguito, chiedendo a Sullivan: “È una politica di questo governo che l’Ucraina debba vincere questo? Che dovrebbe espellere la Russia e riconquistare la sua sovranità?”

Sullivan ha dato di nuovo una risposta indiretta.

“Abbiamo affermato fin dall’inizio che siamo incrollabili nel nostro impegno per la sovranità e l’integrità territoriale dell’Ucraina entro i confini dell’Ucraina riconosciuti a livello internazionale. Rimaniamo impegnati in questo come nostra proposta per questo “, ha detto.

“Ma nell’immediato quotidiano di questo conflitto, il nostro obiettivo è garantire che l’Ucraina disponga degli strumenti di cui ha bisogno per difendersi e per essere in grado di garantire efficacemente che la Russia non possa raggiungere i suoi obiettivi in ​​Ucraina. Questo è ciò su cui ci stiamo concentrando in questo momento. Ma sulla proposta di base della Russia – della sovranità e dell’integrità territoriale dell’Ucraina, dal primo giorno dell’amministrazione Biden, non abbiamo vacillato”.

Read:  La sparatoria all'Arizona Tanger Outlets ferisce cinque persone, compresi i bambini

Lo stesso Biden ha detto in una conferenza stampa del 19 gennaio che credeva che la Russia avrebbe vinto se avesse invaso l’Ucraina, cosa che ha fatto il 24 febbraio.

Pattuglia dei marines americani durante un'esercitazione militare chiamata "Risposta fredda 2022"raccogliendo circa 30.000 soldati dai paesi membri della NATO più Finlandia e Svezia, nel mezzo dell'invasione russa dell'Ucraina.
I marines statunitensi pattugliano durante un’esercitazione militare chiamata “Cold Response 2022”, raccogliendo circa 30.000 soldati dai paesi membri della NATO più Finlandia e Svezia.
REUTERS/Yves Herman
Un'esplosione delle forze russe ha danneggiato una torre della TV a Kiev, in Ucraina, il 1 marzo 2022.
Un’esplosione delle forze russe ha danneggiato una torre della TV a Kiev, in Ucraina, il 1 marzo 2022.
REUTERS

“Saranno in grado di prevalere nel tempo, ma sarà pesante”, ha detto il presidente in quel momento. “Sarà reale. Sarà consequenziale”.

Da allora, le forze ucraine hanno opposto una resistenza inaspettatamente rigida all’esercito russo, che ha fatto ricorso a pesanti bombardamenti delle principali città come Kiev, Kharkiv e Mariupol, causando distruzioni diffuse e vittime civili.

Nei 27 giorni dall’inizio dell’invasione, le forze russe hanno preso il controllo di un solo importante centro abitato in Ucraina, la città meridionale di Kherson.