La donna di Washington Margaret Channo è stata condannata per aver bruciato auto della polizia durante la protesta

La donna di Washington Margaret Channo è stata condannata per aver bruciato auto della polizia durante la protesta

La donna di Washington Margaret Channo è stata condannata per aver bruciato auto della polizia durante la protesta

Una donna dello Stato di Washington è stata condannata a cinque anni di prigione martedì per aver dato alle fiamme quasi una mezza dozzina di veicoli della polizia durante le proteste nel centro di Seattle nel 2020.

Margaret Aislinn Channon, 26 anni, di Tacoma, è stata ripresa in un video usando bombolette antincendio e aerosol per dare fuoco a cinque veicoli del dipartimento di polizia di Seattle in fiamme durante una protesta del 30 maggio, dopo la morte di George Floyd, secondo un comunicato stampa del Dipartimento di giustizia .

Il giudice distrettuale degli Stati Uniti John C. Coughenour ha affermato che le sue azioni hanno causato “un danno enorme a Black Lives Matter a Seattle”.

Read:  Ballerini ucraini, intrappolati all'estero, ottengono la residenza a Parigi

“Il diritto di protestare, radunarsi e denunciare le ingiustizie è uno dei diritti più cari e importanti di cui godiamo negli Stati Uniti”, ha aggiunto il procuratore statunitense Nick Brown. “In effetti, la nostra democrazia dipende sia dall’esercizio che dalla protezione di questi diritti. Ma la condotta della signora Channon era essa stessa un attacco alla democrazia. Ha usato la copertura delle proteste legali per compiere atti pericolosi e distruttivi, mettendo a rischio la sicurezza di tutti intorno a lei e minando i messaggi importanti espressi dagli altri”.

Nella nota di condanna, i pubblici ministeri hanno notato che centinaia di persone si trovavano nelle vicinanze delle fiamme delle auto della polizia e alcune persone erano “a pochi metri di distanza”.

Read:  Gli Stati Uniti lanciano un programma di libertà vigilata per gli ucraini

“Tutti loro erano in pericolo se uno dei veicoli fosse esploso”, affermava la nota.

Margaret Channon, che ha dato fuoco all'auto insieme a diversi altri veicoli della polizia durante la protesta, è stata condannata a cinque anni di carcere.
Margaret Channon, che ha dato fuoco all’auto insieme a diversi altri veicoli della polizia durante la protesta, è stata condannata a cinque anni di carcere.
Megan contadino

Il video ha anche catturato Channon mentre entrava in vari negozi e rubava vestiti, hanno detto i pubblici ministeri. Channon ha ammesso di aver rotto la vetrina del Verizon Store e di aver distrutto il registratore di cassa elettronico in una paninoteca, secondo il comunicato.

Gli investigatori hanno identificato Channon in base ai suoi vestiti, ai tatuaggi e alle informazioni dai suoi account sui social media.

È stata arrestata l’11 giugno 2020, a seguito di un’indagine dell’FBI, del Bureau of Alcohol, Tobacco, Firearms and Explosives (ATF) e del dipartimento di polizia di Seattle.

Read:  4 spie russe hanno cercato di hackerare centrali elettriche in tutto il mondo: i federali

“Dovrebbe essere chiaro che le proteste legittime non includono l’uso di azioni violente come rompere le vetrine dei negozi e commettere furti e incendi dolosi”, ha affermato Jonathan T. McPherson, agente speciale incaricato dell’ATF Seattle Field Division.

Channon si è dichiarato colpevole di incendio doloso lo scorso settembre.

Margaret Channon ha usato bombolette antincendio e aerosol per dare fuoco a cinque veicoli del dipartimento di polizia di Seattle durante una protesta del 30 maggio, secondo il Dipartimento di Giustizia.
Margaret Channon ha usato bombolette antincendio e aerosol per dare fuoco a cinque veicoli del dipartimento di polizia di Seattle durante una protesta del 30 maggio, secondo il Dipartimento di Giustizia.
Facebook/ Preston Phillips, KOMO News Seattle

In una lettera alla corte, Channon si è scusata per le sue azioni, secondo il Tacoma News Tribune

“Black Lives Matter è un’organizzazione con una leadership che non perdona le attività illegali”, ha scritto Channon. “Chiedo scusa ai tanti lavoratori e attivisti – che hanno dedicato decenni della loro vita per costruire una contromisura alla violenza della polizia – che non volevano vedere il fuoco nel giugno del 2020”.

Channon è responsabile della restituzione e avrà tre anni di libertà vigilata dopo la sua pena detentiva, afferma il rilascio.