La maggior parte degli americani sostiene il divieto di petrolio alla Russia

La maggior parte degli americani sostiene il divieto di petrolio alla Russia

La maggior parte degli americani sostiene il divieto di petrolio alla Russia

Secondo un nuovo sondaggio pubblicato lunedì, gli americani indignati sostengono in modo schiacciante il divieto degli Stati Uniti di importare petrolio russo dopo l’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca e sosterrebbero l’intervento militare se la Russia attaccasse un paese vicino alla NATO.

Quasi i tre quarti degli adulti (71%) hanno affermato che sarebbero favorevoli al divieto del petrolio russo e di altri prodotti energetici, anche se ciò dovesse portare a prezzi più alti alla pompa di benzina, ha rivelato il sondaggio dell’Università di Quinnipiac.

Solo il 22% degli intervistati ha affermato di essere contrario, mentre il resto non ha opinioni.

“Gli americani sono pronti a mettere un freno alla principale linfa vitale finanziaria della Russia, il petrolio, indipendentemente dalle conseguenze alla pompa”, ha affermato Tim Malloy, analista di sondaggi Quinnipiac.

Read:  Vladimir Putin spazza via le sanzioni "stupide", sbatte West

Nel frattempo, il 79% degli adulti ha affermato che sosterrebbe una risposta militare se il presidente russo Vladimir Putin estendesse il suo assalto oltre l’Ucraina e attaccasse un paese vicino che fa parte dell’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico.

Mappa dell'Ucraina
Una mappa degli attacchi russi contro l’Ucraina a partire da lunedì 7 marzo 2022.
Protesta di guerra in Ucraina
Un sondaggio della Quinnipiac University ha rilevato che il 71% degli americani sostiene il divieto delle importazioni di petrolio dalla Russia.
OLI SCARF
Guerra d'Ucraina
Il 79 per cento degli intervistati sostiene una risposta militare se la Russia attacca un paese della NATO.
Paulius Pelkis

I paesi della NATO nell’Europa orientale includono Polonia, Romania, Ungheria, Lettonia, Lituania ed Estonia, che caddero tutti sotto la sfera di influenza di Mosca durante la Guerra Fredda.

La maggioranza degli americani vuole anche che il presidente Biden faccia di più per frenare l’aggressione russa, con il 56% degli intervistati che afferma che i passi compiuti finora dalla Casa Bianca non sono abbastanza duri. Al contrario, solo il 30% afferma di avere ragione e solo il 3% afferma di essere troppo duro, mentre il resto è indeciso.

Read:  Accuse cadute contro la donna del Texas per aborto autoindotto

Nel complesso, gli americani erano divisi sulla gestione dell’invasione da parte di Biden, con il 42% che approvava la sua risposta e il 45% che disapprovava. Il tasso di approvazione complessivo del presidente si è attestato al 38 percento nel sondaggio di Quinnipiac, con il 51 percento di disapprovazione e l’11 percento che ha rifiutato di offrire una risposta.


Ricevi le ultime novità aggiornamenti nel conflitto Russia-Ucraina con la copertura in diretta di The Post.


Altrove, il 60 per cento degli americani afferma che Putin è mentalmente instabile e la stessa percentuale dice che userebbe armi nucleari contro un paese della NATO. Un enorme 86% degli americani ha affermato di ritenere che il popolo russo non abbia voce in capitolo nelle azioni del proprio governo, mentre solo l’11% crede di sì.

Read:  I fratelli della confraternita del Missouri accusati di nonnismo nei confronti di Daniel Santulli

La metà degli americani ha paragonato l’invasione dell’Ucraina da parte di Putin all’annessione nazista dell’Austria e della Cecoslovacchia prima dello scoppio della seconda guerra mondiale. Circa un terzo – il 31 per cento – degli intervistati ha affermato che il confronto con Hitler era troppo forte, mentre il restante 18 per cento non aveva opinioni.

Il presidente ucraino Volodymr Zelensky è diventato un nome familiare in America per la sua dimostrazione di coraggio nel resistere alla Russia. Il sondaggio ha rilevato che il 64% degli intervistati aveva un’opinione favorevole su di lui.

Presidente Joe Biden
Il 56% degli intervistati ha affermato che la risposta del presidente Joe Biden alla Russia non è stata sufficientemente dura.
EVELYN HOCKSTEIN
Vladimir Putin
Il 60% degli intervistati afferma che il presidente russo Vladimir Putin è mentalmente instabile.
SPUTNIK
Protesta di guerra in Ucraina
L’80% degli intervistati sostiene l’accettazione dei rifugiati di guerra ucraini negli Stati Uniti.
NEIL HALL

Quasi l’80% degli americani ha sostenuto l’accettazione dei rifugiati ucraini negli Stati Uniti, mentre solo il 15% ha affermato di essere contrario.

Il sondaggio, effettuato dal 4 al 6 marzo, ha interrogato 1.371 adulti. Ha un margine di errore di più o meno 2,6 punti percentuali.