La polizia arresta il sospetto in una sparatoria di massa nella Carolina del Sud

La polizia arresta il sospetto in una sparatoria di massa nella Carolina del Sud

La polizia arresta il sospetto in una sparatoria di massa nella Carolina del Sud

Secondo le autorità, la polizia ha arrestato un sospetto per la “orribile” sparatoria di massa in un centro commerciale della Carolina del Sud che ha ferito 14 persone e ha mandato i clienti in preda al panico a fuggire per salvarsi la vita.

Sabato scorso, il capo della polizia della Columbia WH “Skip” Holbrook ha rivelato che Jewayne M. Price – un 22enne che era una delle tre persone inizialmente detenute dalle forze dell’ordine – è stato arrestato durante le violenze del fine settimana di Pasqua. È stato accusato di porto illegale di pistola, il dipartimento di polizia annunciato su Twitter domenica mattina. Potrebbe essere schiaffeggiato con più accuse, ha aggiunto il dipartimento di polizia della Columbia in un comunicato stampa.

Un uomo armato sabato pomeriggio ha aperto il fuoco vicino alla food court del centro commerciale Columbiana Center a Columbia, SC, e Price e altre due persone di interesse sono state prese in custodia dalla polizia subito dopo, secondo il dipartimento di polizia della Columbia.

Read:  Il paesaggista muore dopo essere rimasto intrappolato nella cippatrice
Le autorità si esibiscono fuori dal centro commerciale Columbiana Center a Columbia, SC, a seguito di una sparatoria.
Le autorità si esibiscono fuori dal centro commerciale Columbiana Center a Columbia, SC, a seguito di una sparatoria.
Sean Rayford/AP
I membri delle forze dell'ordine si riuniscono fuori dal centro commerciale Columbiana Center.
Sabato, un uomo armato ha aperto il fuoco vicino alla zona ristorazione del centro commerciale.
Sean Rayford/AP

Gli investigatori hanno concluso che almeno tre persone “hanno mostrato armi da fuoco” nel centro commerciale e almeno due pistole sono state usate da due sospetti, ha detto il dipartimento. La polizia ha detto di aver sequestrato almeno un’arma da fuoco.

La sparatoria di massa ha rappresentato un “incidente isolato” provocato da un “conflitto in corso” non specificato tra due tiratori, ha detto la polizia.

Price è trattenuto al Lexington County Detention Center, il dipartimento di polizia ha detto all’inizio di domenica in un tweet.

La gente cammina attraverso un parcheggio del centro commerciale Columbiana Center.
Quattordici persone sono rimaste ferite durante la sparatoria.
Justin Smith tramite AP

La testimone della sparatoria Raquel Eaddy ha detto allo Stato che era “ancora insensibile” per gli spari.

“È stata una delle cose più orribili di sempre”, ha detto Eaddy all’outlet. “Gli spari sembravano letteralmente un negozio giù.

“È stato traumatizzante”, ha aggiunto.

Il cliente del centro commerciale Casey Poole ha detto che lui e il cassiere di un negozio del centro commerciale hanno sentito degli spari e inizialmente pensavano che stesse piovendo.

Prezzo Jewayne
Jewayne Price è stato arrestato e dovrebbe essere accusato.
Centro di detenzione della contea di Lexington

“È stato allora che ho visto tutti correre verso l’uscita”, ha detto Poole, 25 anni, all’outlet. Kristin Truesdale ha detto di aver sentito circa 10 pop “super rumorosi”. “Tutti si stavano abbassando e correvano, quindi ho fatto lo stesso, e ci siamo imbattuti in Express, e ci hanno spinti tutti nel retro del negozio”, ha detto Truesdale. Duane Loveday , che stava lavorando da zia Anne durante la sparatoria, ha detto a WLTX di aver sentito da 20 a 30 colpi di arma da fuoco in mezzo al “caos.

Read:  Ragazza indiana che ha denunciato uno stupro di gruppo ancora violentata dal poliziotto: la polizia

“Tutti hanno iniziato a correre per il centro commerciale. Eravamo ancora sul pavimento, cercando di portare i nostri dipendenti sul retro del negozio”, ha detto Loveday. “Siamo usciti, ma c’era ancora molto caos. … Penso che tutti non sapessero cosa stava succedendo. Penso che la gente pensasse che forse fossero fuochi d’artificio e cose del genere.

Nel frattempo, sabato scorso il dipartimento di polizia della Columbia ha rilasciato un aggiornamento sulle vittime.

Quattordici persone sono rimaste ferite durante la sparatoria, o due in più rispetto a quanto riferito inizialmente dalla polizia. Nove delle vittime sono rimaste ferite dagli spari, mentre cinque hanno riportato ferite come ossa rotte, lacerazioni e un trauma cranico mentre tentavano di fuggire dalla scena.

Read:  Israele fa irruzione nella città del terrorista palestinese che ne ha uccisi tre

L’età delle vittime varia dai 15 ai 73 anni, secondo il comunicato stampa. La polizia ha affermato che la maggior parte delle vittime “è stata curata e rilasciata o sarà rilasciata a breve”. Una donna di 73 anni era ancora ricoverata in ospedale fino alla fine di sabato.

Il capo della polizia della Columbia Skip Holbrook.
Gli investigatori hanno concluso che almeno tre sospetti “hanno mostrato armi da fuoco” nel centro commerciale.
Sean Rayford/AP
Veicoli della polizia.
La polizia ha definito la sparatoria un “incidente isolato” provocato da un “conflitto in corso” non specificato tra due tiratori.
Sean Rayford/AP

Jaime Harrison, presidente del Comitato nazionale democratico ed ex capo del Partito Democratico della Carolina del Sud, ha espresso la sua solidarietà per le vittime sabato.

“Queste tragedie si avvicinano sempre di più a casa”, ha scritto Harrison su Twitter. “Sono sicuro che alcune famiglie della Columbia erano appena uscite a fare shopping per il weekend di Pasqua e ora le loro vite sono cambiate per sempre. La nazione deve trovare il coraggio, la forza e la leadership per fermare #GunViolence”.