La prima ballerina russa lascia il teatro di Mosca per la guerra Russia-Ucraina

La prima ballerina russa lascia il teatro di Mosca per la guerra Russia-Ucraina

La prima ballerina russa lascia il teatro di Mosca per la guerra Russia-Ucraina

La prima ballerina russa Olga Smirnova ha lasciato il suo paese d’origine per intraprendere la carriera di danza nei Paesi Bassi dopo la sua denuncia pubblica della guerra Russia-Ucraina.

La ballerina di fama mondiale è entrata a far parte del Balletto Nazionale Olandese e sarà protagonista di “diverse esibizioni” nel prossimo mese, incluso un ruolo da protagonista nel balletto “Raymonda” – uno spettacolo leggendario coreografato dal danzatore francese Marius Petipa nel 1898, il Lo ha annunciato la compagnia di balletto olandese.

Smirnova, che ha ballato in vari spettacoli di balletto con lo storico Teatro Bolshoi di Mosca nell’ultimo decennio, si è espressa contro l’invasione russa dell’Ucraina sui social media e ha trovato la risposta nel suo paese natale “insostenibile”, ha scritto il Balletto Nazionale Olandese in un comunicato stampa.

All’inizio di marzo, Smirnova ha condiviso una dichiarazione sui suoi pensieri sulla guerra Russia-Ucraina su Telegram, un sistema di messaggistica istantanea gratuito in cui i post possono essere condivisi con il pubblico.

Read:  Antony Blinken, Lloyd Austin in visita in Ucraina: Zelensky
Ballerina principale del Teatro Bolshoi, Olga Smirnova parla prima delle prove generali del balletto
Smirnova parla prima delle prove generali del balletto “Forgotten Land” al Teatro Bolshoi di Mosca, Russia.
EPA

“Devo essere onesto e dire che sono contrario alla guerra con tutte le fibre della mia anima”, ha scritto Smirnova nel suo messaggio su Telegram. “Non si tratta solo di ogni altro russo che forse ha parenti o amici che vivono in Ucraina, o di mio nonno che è ucraino e io per un quarto di ucraino. È che continuiamo a vivere come se questo fosse il 20° secolo, anche se ci siamo formalmente spostati nel 21° secolo”.

Ha continuato dicendo che si aspetta che “le società civili risolvano le questioni politiche solo attraverso negoziati pacifici” e si vergogna della Russia per la sua invasione dell’Ucraina.

“Fa male che le persone muoiano, che le persone perdano i tetti sopra le loro teste o siano costrette ad abbandonare le loro case”, ha continuato. “Potremmo non essere l’epicentro del conflitto militare, ma non possiamo rimanere indifferenti a questa catastrofe globale”.

Read:  Membro del consiglio scolastico censurato per "errore di battitura" di collegamento a un sito porno
La ballerina Olga Smirnova (C) si esibisce nella produzione del Lago dei cigni, organizzata nell'ambito del 33° Rudolf Nureyev International Ballet Festival presso il Musa Dzhalil Tatar State Academic Opera and Ballet Theatre.
Smirnova si esibisce nella produzione del Lago dei cigni, organizzata nell’ambito del 33° Rudolf Nureyev International Ballet Festival al Musa Dzhalil Tatar State Academic Opera and Ballet Theatre.
Yegor Aleyev/TASS

Smirnova ha anche notato che pensa che il Balletto Nazionale Olandese sarà una “buona scelta” per lei personalmente e professionalmente e che in precedenza aveva preso in considerazione l’idea di lasciare il Teatro Bolshoi prima della guerra, ma “le circostanze attuali hanno accelerato questo processo”.

Fox News Digital ha contattato il Dutch National Ballet per un commento.

La compagnia di ballo di 60 anni ha notato che è felice che Smirnova si unisca alla sua squadra di esibizioni, nel suo comunicato stampa, che è stato pubblicato mercoledì 16 marzo.

I ballerini Olga Smirnova (R) nel ruolo di Tatyana e Vladislav Lantatov nel ruolo di Onegin si esibiscono durante un'anteprima mediatica del balletto "Onegin" al Teatro Bolshoi di Mosca, 10 luglio 2013.
Smirnova nel ruolo di Tatyana e Vladislav Lantatov nel ruolo di Onegin si esibiscono durante un’anteprima mediatica del balletto “Onegin” al Teatro Bolshoi di Mosca, 10 luglio 2013.
Reuters

“Olga Smirnova è una ballerina eccezionale che ammiro molto”, ha dichiarato Ted Brandsen, direttore del Dutch National Ballet.

Ha continuato: “È un privilegio farla ballare con la nostra compagnia nei Paesi Bassi, anche se le circostanze che hanno guidato questa mossa sono incredibilmente tristi. Tuttavia, come compagnia, siamo lieti di avere un ballerino così stimolante che si unisce a noi al Dutch National Ballet”.

Read:  Il New Jersey inizierà le vendite di marijuana ricreativa il 21 aprile

Il Teatro Bolshoi non è l’unica compagnia di spettacoli russa a perdere un ballerino di spicco a causa della guerra.

Olga Smirnova nei panni di Odette/Odile e Semyon Chudin nei panni del principe Siegfried nella produzione del Bolshoi Ballet dell'adattamento di Yuri Grigorovich di Marius Petipa e Il lago dei cigni di Lev Ivanov alla Royal Opera House il 2 agosto 2019 a Londra, Inghilterra.
Smirnova nei panni di Odette/Odile e Semyon Chudin nei panni del principe Siegfried nella produzione del Bolshoi Ballet dell’adattamento di Yuri Grigorovich di Marius Petipa e Il lago dei cigni di Lev Ivanov alla Royal Opera House il 2 agosto 2019 a Londra, Inghilterra.
Corbis tramite Getty Images

Il solista brasiliano Victor Caixeta, 22 anni, ha lasciato il Mariinsky Ballet di San Pietroburgo per il Dutch National Ballet.

In una dichiarazione, Caixeta ha dichiarato: “Le circostanze attuali hanno significato che ho dovuto prendere la difficile decisione di lasciare la Russia – il luogo che ho chiamato casa per quasi cinque anni, così come il teatro che mi ha regalato un tale incredibile inizio la mia carriera professionale”.

Smirnova e Caixeta danzeranno entrambi in “Raymonda”, che sarà presentato in anteprima il 3 aprile.