La Russia conquista la città ucraina di Creminna in un brutale attacco

La Russia conquista la città ucraina di Creminna in un brutale attacco

La Russia conquista la città ucraina di Creminna in un brutale attacco

Le forze russe hanno preso il controllo della città ucraina di Kreminna dopo aver “raso al suolo tutto” nel mezzo di una nuova offensiva lanciata nella regione del Donbas lunedì, hanno detto i funzionari.

Creminna è stata colpita dall’artiglieria da domenica notte a lunedì e quattro civili sono rimasti uccisi quando gli attacchi russi hanno colpito la loro auto mentre fuggivano dalla città, secondo l’amministratore militare regionale Serhiy Haidai e l’esercito ucraino.

Numerosi edifici residenziali sono stati fatti esplodere negli attacchi, insieme al complesso sportivo olimpico della città dove si allenano gli atleti ucraini, ha detto Haidai.

Read:  Madeleine McCann sospetta che Christian Brueckner sia stato interrogato in carcere: rapporto

Haidai ha detto che i russi hanno sequestrato la città dopo “aver raso al suolo tutto”.

Kreminna aveva una popolazione prebellica di circa 18.000 persone e si trova a circa 30 miglia a nord-est di Kramatorsk nel Donbas, una regione in parte controllata dai separatisti filo-russi dal 2014.

La cattura di Creminna faceva parte di un attacco su larga scala delle forze russe nell’Ucraina orientale in quello che il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha definito l’inizio della “battaglia del Donbas”.

Il Donbas, costituito principalmente dalle oblast’ di Luhansk e Donetsk lungo il confine orientale dell’Ucraina con la Russia, è stato teatro di sporadici combattimenti dall’annessione della Crimea da parte della Russia nel 2014.

Read:  La polizia della Florida arresta l'uomo che ha sparato a un autobus di transito, uccidendo due persone e ferendone altre
Una mappa dell'invasione russa dell'Ucraina a partire dal 18 aprile 2022.
Una mappa dell’invasione russa dell’Ucraina a partire dal 18 aprile 2022.
Una veduta aerea mostra un cratere e case distrutte nel villaggio di Yatskivka, nell'Ucraina orientale, il 16 aprile 2022. - L'obiettivo militare della Russia ora sembra essere la conquista della regione orientale del Donbas, dove i separatisti sostenuti dalla Russia controllano le aree di Donetsk e Lugansk.  Il 16 aprile 2022 il governatore di Lugansk Serhiy Gaidai ha chiesto ai civili di lasciare l'area finché possono.
Una veduta aerea mostra un cratere e case distrutte nel villaggio di Yatskivka, nell’Ucraina orientale, il 16 aprile 2022.
RONALDO SCHEMIDT/AFP tramite Getty Images
Veicoli militari russi si muovono su un'autostrada in un'area controllata dalle forze separatiste sostenute dalla Russia vicino a Mariupol, Ucraina, lunedì 18 aprile 2022. Mariupol, un porto strategico sul Mar d'Azov, è stato assediato dalle truppe russe e dalle forze dell'auto - aree separatiste proclamate nell'Ucraina orientale per più di sei settimane.
Quattro civili sono stati uccisi quando gli attacchi russi hanno colpito la loro auto mentre fuggivano dalla città.
AP/Aleksej Aleksandrov

Sia Luhansk che Donbas hanno dichiarato l’indipendenza dall’Ucraina a febbraio, sostenuta da Mosca che ha provocato l’iniziale invasione russa.

Dopo che le forze russe non sono riuscite a prendere Kiev dopo che le difese hanno resistito a un assedio durato mesi, il Cremlino ha annunciato che stava rifocalizzando i suoi sforzi sulla presa del Donbas, continuando a bombardare l’intera Ucraina.

“Gli occupanti hanno tentato di sfondare le nostre difese”, ha affermato Oleksiy Danilov, segretario del Consiglio di sicurezza nazionale dell’Ucraina. “Fortunatamente, il nostro esercito sta resistendo. Sono passati solo per due città: questa è Kreminna e un’altra piccola città.

Read:  William Barr afferma di aver fatto arrabbiare Trump per la denuncia di frode elettorale
Il presidente ucraino Volodymr Zelenskiy parla durante il suo discorso notturno, affermando che il "Battaglia del Donbas" è iniziato, a Kiev, Ucraina, il 18 aprile 2022.
Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha affermato che la cattura di Creminna faceva parte di un attacco su larga scala delle forze russe contro l’Ucraina orientale chiamato l’inizio della “battaglia del Donbas”.
tramite REUTERS

Mosca si vantava di aver distrutto 20 obiettivi militari, inclusi depositi di munizioni, quartier generale di comando e gruppi di truppe e veicoli. Ha inoltre affermato che l’artiglieria ha colpito altri 315 obiettivi e i suoi aerei da guerra hanno condotto 108 attacchi. Non è stato possibile verificare i rapporti.

“Ora possiamo dire che le forze russe hanno iniziato la battaglia del Donbas, per la quale si sono preparate da tempo”, ha detto lunedì il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un discorso video.

Con fili postali