La statistica che dimostra che LeBron è in un campionato a parte

La statistica che dimostra che LeBron è in un campionato a parte

La statistica che dimostra che LeBron è in un campionato a parte

LeBron James ha riscritto i libri di storia per 19 stagioni, facendoli praticamente suoi. Se non è il più grande giocatore NBA di tutti i tempi, è molto vicino e il dibattito è tra lui e Michele Giordanosenza più spazio per nessun altro.

Ma fuori di tutto LeBronLe assurdità statistiche che nessun altro giocatore può eguagliare, ce n’è una che potrebbe essere la più pazza di tutte, e una che nessun giocatore è mai riuscito prima.

Il Lakers star ha 1.364 uno-e-uno in 1.364 partite di stagione regolare e 266 in 266 partite di spareggio.

Read:  Vanessa Bryant presenta le nuove sneakers Kobe e Gigi dopo la riconciliazione NIKE

Un uno contro uno è, nella pallacanestro, quando un giocatore segna un canestro mentre subisce un fallo, guadagnando un’opportunità di segnare punti extra da un tiro libero, indipendentemente dal fatto che il gioco sia da due o da tre punti. In altre parole, LeBron ha avuto un uno-a-uno, dove segna e fa un tiro libero, in ogni singola partita che ha giocato in NBA.

Solo un giocatore come lui potrebbe guidare questa classifica. Avere almeno un uno a uno per partita è qualcosa che non è alla portata di nessun altro LeBron.

Read:  Lo stato scioccante del dito contorto di Benzema: tre anni così!

LeBron recentemente è diventato il primo essere umano con 30.000 punti, 10.000 rimbalzi e 10.000 assist nella NBA e ha anche preso il secondo posto nella classifica dei punteggi di tutti i tempi di Karl Malone. E l’anno prossimo farà da apripista.

Ma con la statistica di uno a uno per partita è chiaro che LeBron è unico nella storia della NBA.