Le esportazioni di energia russa in Finlandia si sono fermate per l’offerta della NATO

Le esportazioni di energia russa in Finlandia si sono fermate per l'offerta della NATO

Le esportazioni di energia russa in Finlandia si sono fermate per l’offerta della NATO

L’azienda elettrica statale russa Inter RAO sta cessando la trasmissione attraverso il confine in Finlandia, affermando che non è stata pagata dalla scorsa settimana.

“Questa situazione è eccezionale e si è verificata per la prima volta in oltre vent’anni della nostra storia commerciale”, ha affermato in una nota RAO Nordic, la filiale finlandese dell’utility.

Non è stato fornito alcun motivo per il mancato pagamento, ma il taglio arriva tra le crescenti tensioni mentre la Finlandia si prepara ad entrare a far parte della NATO, una mossa che secondo la Russia provocherà una rappresaglia.

Read:  Il preside di Jacksboro, in Texas, sfugge al tornado in un video straziante

L’operatore di rete finlandese Fingrid ha affermato che la perdita di energia russa non influirà sull’infrastruttura elettrica della nazione.

“Le importazioni mancanti possono essere sostituite nel mercato elettrico importando più elettricità dalla Svezia e anche dalla produzione nazionale”, ha affermato Fingrid in una nota.

Il logo della società energetica russa Inter RAO UES.
Inter RAO interrompe la trasmissione oltre confine in Finlandia.
Sergei Karpukhin/REUTERS

Fingrid ha stimato che l’energia russa rappresentava circa il 10% del consumo energetico della Finlandia.

Con fili postali