Le lacrime virali di un giornalista ucraino che ha chiesto aiuto a Boris Johnson contro la Russia

Le lacrime virali di un giornalista ucraino che ha chiesto aiuto a Boris Johnson contro la Russia

Le lacrime virali di un giornalista ucraino che ha chiesto aiuto a Boris Johnson contro la Russia

ugiornalista ucraino Daria Kaleniuk scoppiò in lacrime durante a Boris Johnson conferenza stampa a Varsavia ponendo al Primo Ministro britannico una serie di domande relative al conflitto Russia-Ucraina.

Il giornalista ha colpito il Unione Europea e NATO per la loro posizione neutrale a livello militare, con la Johnson che evita di dare una risposta diretta ai suoi appelli.

“Vieni in Polonia, non verrai a Kiev, Primo Ministro”, ha detto.

“Non verrai a Leopoli. Perché hai paura. Perché la NATO non è disposta a difendere.

Read:  La Cina affronta la peggiore epidemia di COVID-19 in due anni

“Perché la NATO ha paura della terza guerra mondiale, ma è già iniziata.

“Questi sono bambini ucraini che stanno subendo il colpo.

“Parli di più sanzioni, ma Roman Abramovich non è sanzionato. È a Londra. I suoi figli non sono nei bombardamenti, i suoi figli sono lì a Londra. [Vladimir] I figli di Putin sono nei Paesi Bassi. In Germania. Nelle ville.

“Dove sono state sequestrate tutte queste dimore? Non lo vedo.”