Le truppe russe insistono sul fatto che sono davvero “in guerra con gli USA all’interno dell’Ucraina”

Le truppe russe insistono sul fatto che sono davvero "in guerra con gli USA all'interno dell'Ucraina"

Le truppe russe insistono sul fatto che sono davvero “in guerra con gli USA all’interno dell’Ucraina”

KIEV, Ucraina — Le truppe russe hanno insistito sul fatto che il loro vero obiettivo sono gli Stati Uniti, non l’Ucraina, dopo aver aperto il fuoco su un uomo ucraino che cercava di fuggire dalla sua città dilaniata dalla guerra, ha detto il residente traumatizzato a The Post.

“Non siamo in guerra con l’Ucraina e gli ucraini, ma in guerra con gli Stati Uniti all’interno dell’Ucraina”, ha detto il 55enne Igor Sitalo che i soldati russi gli hanno detto dopo che gli hanno sparato.

Sitalo stava fuggendo dalla sua città natale di Hostomel, una città di 16.000 abitanti, con il suo pastore tedesco, Ralph, domenica quando un proiettile gli ha colpito la mano, gli ha sfiorato la testa e ha ucciso il suo compagno canino.

“Un dottore ha cercato di salvarlo”, ha detto Sitalo a The Post tra i singhiozzi in una tenda medica vicino a Kiev.

Read:  Donna schiacciata a morte da una macchina in una fabbrica di pane

«Ma è passato. Avrebbe compiuto otto anni questo mese”.

Dopo che i soldati invasori hanno affrontato Sitalo, un ingegnere aeronautico, sulla scena e hanno controllato i suoi documenti di identità, hanno apparentemente cercato di consolarlo spiegandogli che il loro vero nemico sono gli Stati Uniti.

Nonostante la chiamata ravvicinata, Sitalo – che aveva bende insanguinate avvolte intorno alla testa e al braccio sinistro – ha detto che i suoi amici in Russia non credono che i soldati del loro paese stiano davvero commettendo tali atrocità.

Ha inviato loro le foto delle sue ferite da proiettile, ma “ancora, non mi credono”, ha detto amaramente.

Igor Sitalo con una foto del suo cane, ucciso dai soldati russi.
Igor Sitalo è sopravvissuto con alcune ferite, ma il suo cane è stato ucciso dai soldati russi.
Hollie McKay

“Non credono che io sia ferito; non credono che i russi stiano facendo queste cose”, ha continuato.

“In un post in uno dei nostri gruppi di aviazione su Facebook, ho scritto: ‘Fratelli russi, che cazzo stai facendo? Perché stai facendo questo?'”

Read:  La famosa amante di Vladimir Putin, Alina Kabaeva, è di nuovo incinta

Ricevi le ultime novità aggiornamenti nel conflitto Russia-Ucraina con la copertura in diretta di The Post.


L’ingegnere, che lavora per aziende tecnologiche statunitensi, è riuscito a guidare la sua auto crivellata di proiettili nella città di Vorzel, dove ha aspettato giorni prima che emergesse un passaggio di evacuazione sicuro.

Un membro delle forze di difesa territoriale ucraine si allena per lanciare bombe molotov per difendere la città.
Un membro delle forze di difesa territoriale ucraine si allena per lanciare bombe molotov per difendere Kiev.
REUTERS/Mykola Tymchenko

Non ha ancora idea di come raggiungerà sua moglie e i suoi figli e ha il cuore spezzato per la morte del suo cane, ha detto.

Sitalo sta ora aspettando in un “punto di transizione” con centinaia di altri sfollati in un campo fangoso a Bilohorodka, un piccolo villaggio a circa 14 miglia a ovest di Kiev.

Mercoledì, convogli hanno portato circa 800 civili, principalmente dalle città duramente colpite di Irpin, Bucha, Vorzel e Hostomel.

Un'immagine satellitare mostra veicoli blindati in movimento su una strada a nord-est dell'aeroporto di Antonov.
I soldati russi avrebbero detto a Sitalo di non essere in guerra con l’Ucraina, ma con “gli Stati Uniti all’interno dell’Ucraina”.
TECNOLOGIE MAXAR

Qui, gli ucraini in fuga possono ricevere cure mediche e cibo e rifugiarsi in un clima gelido mentre pianificano dove andare dopo.

Read:  Una città della California pensa che Chick-fil-A sia una seccatura pubblica

Molti di loro si erano nascosti nei bunker per più di una settimana senza elettricità, riscaldamento, cibo e medicine poiché le loro case erano state bombardate dall’alto.

Nel sito, anche una giovane madre ha cullato il suo neonato dopo aver partorito tra gli attacchi a Vorzel la scorsa settimana. Ha detto che è stata costretta a lasciare i suoi due figli più grandi con i parenti.

Alla domanda su quando li rivedrà, è scoppiata in lacrime e ha detto a The Post: “Presto. Presto.”

Un membro delle forze di difesa territoriale ucraine detiene un'arma anticarro NLAW, alla periferia di Kiev.
Il governatore dell’Oblast di Kiev, Oleksiy Kuleba, ha affermato che “ci sono molte vittime, ma in questa fase”.
Efrem Lukatsky
Una mappa degli attacchi russi all'Ucraina a partire dal 10 marzo 2022.
Una mappa degli attacchi russi all’Ucraina a partire dal 10 marzo 2022.

Altri che cercavano aiuto presso il sito includevano adolescenti e disabili, alcuni che speravano disperatamente di riunirsi ai parenti.

“La gente lì è stata sottoposta a devastanti battaglie per le strade”, ha detto il governatore dell’Oblast di Kiev Oleksiy Kuleba.

“Ci sono molte vittime, ma in questa fase non possiamo fornire statistiche accurate, ma questo momento è una grande tragedia”.