L’Ucraina affonda la sua migliore corazzata, così la Russia non può prenderla

L'Ucraina affonda la sua migliore corazzata, così la Russia non può prenderla

L’Ucraina affonda la sua migliore corazzata, così la Russia non può prenderla

Tlui Hetman Sahaidachnyuna fregata di classe Krivak III, è stata affondata di proposito dall’Ucraina, con i capi militari del paese che hanno deciso che questa è la migliore linea d’azione per evitare che cada nelle mani della Russia.

Come La Russia continua la sua invasione dell’Ucraina e con le forze che si avvicinavano al porto di Odessa sul Mar Nero, fu presa la decisione di affondare la corazzata di 30 anni che ora è semisommersa in mare.

“Il comandante ordinò di allagare la nave in modo che la fregata Hetman Sahaidachny, che era in riparazione, non raggiungesse il nemico”, Oleksi Reznikovha affermato il ministro della Difesa ucraino, come riportato dal Times.

Read:  C'era un film sul tennis? Naomi Osaka non sa per cosa fosse Will Smith agli Oscar

“È difficile immaginare una decisione più difficile per un guerriero coraggioso e per l’intera squadra.

“Ma stiamo costruendo una nuova flotta moderna e potente. La cosa principale ora è alzarsi in piedi”.

Sempre secondo The Times, l’Hetman Sahaidachny aveva un cannone da 100 mm, lanciagranate anti-sottomarino, tubi lanciasiluri e un elicottero.

Perché l’Ucraina ha affondato la propria nave?

Distruggere di proposito l’Hetman Sahaidachny è stata una decisione difficile da prendere per i leader dell’esercito ucraino, ma non potevano rischiare che le forze russe ne prendessero il controllo.

Mentre perdere il controllo della fregata sarebbe stato un colpo strategico nella guerra, sarebbe stata anche una grande vittoria propagandistica per la Russia e le autorità ucraine hanno deciso che non potevano permettersi che ciò accadesse.

Read:  Billie Eilish rivela la sua cotta adolescenziale e riceve una risposta inaspettata

Qual è l’ultima situazione in Ucraina?

I combattenti in Ucraina stanno ancora seguendo Reznikovil comando di “alzarsi in piedi”. Stanno anche seguendo l’esempio del presidente Volodymyr Zelenskyjche ha promesso di rimanere a Kiev per tutto il tempo necessario per vincere la guerra contro la Russia.

“Rimarrò a Kiev, senza nascondermi”, ha detto nel suo ultimo videomessaggio, pubblicato lunedì sera.

“Non ho paura di nessuno. Rimarrò per tutto il tempo necessario per vincere questa guerra.”