Lunin esordirà contro il Cadice mentre decide del suo futuro al Real Madrid

Lunin esordirà contro il Cadice mentre decide del suo futuro al Real Madrid

Lunin esordirà contro il Cadice mentre decide del suo futuro al Real Madrid

UNDopo aver concluso il titolo LaLiga Santander alla 34a giornata, Real Madrid sono rimasti con quattro partite di campionato da pianificare in vista della finale di Champions League, che si svolgerà il 28 maggio.

In questo periodo, Carlo Ancelotti ha colto l’occasione per far riposare alcuni habitué della rosa, concedere qualche minuto ad altri e, come nel caso di Andrij Lunin questo mese, premia e metti alla prova quei giocatori che appaiono meno regolarmente.

Al club non c’è altro che elogi per il portiere 23enne. Dicono che sia uno dei giocatori più laboriosi e che, pur non avendo opportunità, faccia i suoi affari senza creare problemi.

Read:  Barcellona: Laporta: il Barcellona è molto vicino a un accordo con Gavi

Lunin è andato a Valdebebas per allenarsi anche quando la squadra era a riposo, segno del suo coinvolgimento, oltre che delle ore extra che mette a disposizione. In casa mantiene una dieta attenta in cui i cibi dolci sono quasi vietati.

C’è anche molto lavoro psicologico coinvolto nella sua preparazione. Non è stato facile vivere all’ombra di Thibaut Courtoisprobabilmente il migliore al mondo nella sua posizione, e con un allenatore come Ancelotti chi non è impegnato nelle rotazioni.

La situazione in Ucraina non rende le cose più facili, e Florentino Perez sta tenendo d’occhio il portiere. Quest’ultimo, dal canto suo, è molto attento alla sua famiglia ed è stato attivamente coinvolto anche in Spagna, cercando di attutire il più possibile le conseguenze dell’invasione russa.

Read:  LeBron James salterà un'altra partita a causa di un infortunio alla caviglia

Preparazione Lunin per la Coppa del Re, Carletto gli disse in privato a gennaio, come avrebbe poi fatto pubblicamente, che meritava di suonare di più.

Ma Lunin è apparso a malapena. L’allenatore gli ha concesso solo 90 minuti contro l’Alcoyano e 120 minuti negli ottavi contro l’Elche, subendo un gol in ogni partita, perché nei quarti di finale Ancelotti trasformato in Corteis ancora.

Il futuro di Lunin al Real Madrid

Con lo scoppio della guerra nel suo paese, è andato di nuovo in porta fino all’8 maggio, facendo il suo debutto nella Liga Santander per Real Madrid nel derby di Madrid, e ha fatto una buona prestazione all’Estadio Wanda Metropolitano, subendo solo un rigore.

Read:  Donald Trump chiede a LeBron James di unirsi alla sua squadra di basket femminile

Questa domenica contro il Cadice tocca di nuovo a lui. Salvo infortunio, potrebbe finire la stagione con un massimo di 480 minuti al suo attivo.

Tra Legani (Sette), Vero Valladolid (Due), Vero Oviedo (20) e Real Madrid (quattro), Lunin ha giocato solo 33 partite dal suo arrivo nella capitale spagnola nel 2018. E, nonostante questo, il portiere deve ancora decidere il suo futuro.

Con un contratto fino al 2024, sta valutando un altro trasferimento in prestito, ma solo se si tratta di una destinazione che gli si addice pienamente e Real Madrid. Lasciare l’Estadio Santiago Bernabeu non è mai facile.