Mamma ucraina “stuprata ripetutamente” dalle truppe russe vicino al figlio

Mamma ucraina "stuprata ripetutamente" dalle truppe russe vicino al figlio

Mamma ucraina “stuprata ripetutamente” dalle truppe russe vicino al figlio

Una donna ucraina ha detto di essere stata ripetutamente violentata sotto la minaccia delle armi per ore da truppe russe ubriache che hanno sparato a suo marito a morte, e mentre suo figlio di 4 anni terrorizzato singhiozzava nelle vicinanze.

Usando lo pseudonimo di Natalya, la mamma di 33 anni ha detto al Times of London che le truppe hanno preso d’assalto la sua casa rurale alla periferia della capitale, Kiev, il 9 marzo, anche se aveva un lenzuolo bianco sul cancello “per mostrarlo è solo una famiglia qui e nessuno vuole fare del male.

Natalya – il cui stupro, il procuratore generale ucraino Iryna Venediktova, aveva annunciato essere oggetto di un’indagine ufficiale – ha detto che sono state costrette a lasciare la loro casa con le mani alzate dopo che i soldati invasori hanno ucciso per la prima volta il loro cane.

Ha detto che il comandante dell’unità, che si è presentato come Mikhail Romanov, sembrava ubriaco e ha deliberatamente fatto schiantare la sua auto in modo che non potesse fuggire.

Read:  Virginia Giuffre risolve la causa per abusi sessuali con il principe Andrew
Una madre ucraina è stata violentata ripetutamente dalle truppe russe che hanno ucciso suo marito.
Una madre ucraina è stata violentata ripetutamente dalle truppe russe che hanno ucciso suo marito.
AP Foto/Rodrigo Abd

Dopo il tramonto, ha sentito un solo colpo di pistola e ha visto il corpo del marito di 35 anni, Andrey, a terra vicino al cancello principale, ha detto.

“Questo ragazzo più giovane ha tirato [a] pistola alla testa e ha detto: ‘Ho sparato a tuo marito perché è un nazista'”, ha detto al giornale britannico.

Un soldato si trova su un ponte distrutto dall'esercito ucraino per impedire il passaggio di carri armati russi vicino a Brovary il 28 marzo 2022.
Un soldato si trova su un ponte distrutto dall’esercito ucraino per impedire il passaggio di carri armati russi vicino a Brovary il 28 marzo 2022.
AP Foto/Rodrigo Abd

Il figlio di 4 anni della coppia, Oleksii – anche lui pseudonimo – è rimasto ignaro mentre si nascondeva nel locale caldaia, ha detto la mamma.

La truppa che ha sparato a suo marito le ha poi detto: “Farai meglio a tacere o prenderò tuo figlio e gli mostrerò il cervello di sua madre sparsi per la casa”, ha affermato.

“Mi ha detto di togliermi i vestiti. Poi mi violentarono entrambi uno dopo l’altro.

Il procuratore generale dell'Ucraina, Iryna Venediktova, che ha il compito di dimostrare che Vladimir Putin è un criminale di guerra.
Il procuratore generale dell’Ucraina Iryna Venediktova, che ha il compito di dimostrare che Vladimir Putin è un criminale di guerra.
AFP tramite Getty Images
i soldati stanno di fronte a una fattoria distrutta che è stata attaccata dalle forze russe il 28 marzo 2022.
I soldati si trovano di fronte a una fattoria distrutta che è stata attaccata dalle forze russe il 28 marzo 2022.
AP Foto/Rodrigo Abd

“Non gli importava che mio figlio fosse nel locale caldaia a piangere”, ha insistito.

“Per tutto il tempo mi hanno tenuto la pistola per la testa e mi hanno deriso, dicendo: ‘Come pensi che se la succhia? La uccidiamo o la terremo in vita?’”

Read:  Il rapper Rod Wave avrebbe soffocato la ragazza per aver parlato con uomini

Una volta che ha pensato che il calvario fosse finito, ha trovato suo figlio paralizzato dalla paura e che si rifiutava di muoversi, ha detto.

Le due truppe sono tornate circa 20 minuti dopo per violentarla un’ultima volta, ha detto, dicendo che “erano così ubriachi che stavano a malapena in piedi”.

Una lunga trincea costruita da soldati ucraini è vista vicino alla linea del fronte a Brovary, alla periferia di Kiev, il 28 marzo 2022.
Una lunga trincea scavata dai soldati ucraini vicino alla linea del fronte a Brovary, alla periferia di Kiev, il 28 marzo 2022.
AP Foto/Rodrigo Abd

“Alla fine si sono addormentati entrambi sulle sedie. Mi sono intrufolata nel locale caldaia e ho detto a mio figlio che dovevamo scappare molto in fretta o ci avrebbero sparato”, ha detto Natalya allo UK Times.

“Mentre stavo aprendo il cancello, mio ​​figlio era in piedi accanto al corpo di suo padre, ma era buio… non capiva che fosse suo padre”, ha detto.

Mamma e figlio alla fine sono riusciti a raggiungere la relativa sicurezza di Ternopil, la città ucraina dove altri membri della famiglia si stavano già rifugiando e dove Natalya ha parlato al telefono con il Times del Regno Unito.

Un soldato fa la guardia vicino a una linea del fronte a Brovary, alla periferia di Kiev.
Un soldato occupa una posizione vicino a una linea del fronte a Brovary, alla periferia di Kiev.
AP Foto/Rodrigo Abd

Ma il giovane Oleksii “non sa ancora di suo padre”, ha detto.

Read:  Uomo condannato per aver ucciso la fidanzata dopo che l'hashtag di TikTok ha portato all'arresto

“Anche se andiamo al negozio, mi chiede di comprargli una ciambella. ‘Compra una ciambella per papà'”, ha detto.

“Non capisce molto… Nel cortile di casa qui, si avvicina alla gente e dice che dovevamo lasciare la nostra casa perché c’era la guerra e c’erano dei banditi in casa ma che papà è rimasto indietro. Non sa che suo padre è morto”, ha detto.

Soldati ucraini camminano vicino alla prima linea a Brovary, alla periferia di Kiev, il 28 marzo 2022.
Soldati ucraini camminano vicino alla prima linea a Brovary, alla periferia di Kiev, il 28 marzo 2022.
AP Foto/Rodrigo Abd

Aggiungendo al dolore, Natalya ha detto che “non possono seppellire” suo marito, che aveva costruito la loro casa.

“Non possiamo raggiungere il villaggio, perché il villaggio è ancora occupato”, ha detto.

“Non so come vivrò con tutto questo, ma capisco ancora che mio marito ha costruito questa casa per noi. Non sarei mai in grado di convincermi a venderlo.

I membri delle forze armate ucraine passano attraverso gli effetti personali lasciati dai soldati russi dopo che le forze ucraine hanno messo in rotta i loro veicoli blindati.
I membri delle forze armate ucraine passano attraverso gli effetti personali lasciati dai soldati russi dopo che le forze ucraine hanno messo in rotta i loro veicoli blindati.
REUTERS/Tommaso Pietro

In seguito a Natalya è stato detto che si pensava che uno dei suoi stupratori, Romanov, fosse stato ucciso dalle forze ucraine a Brovary, “ma non so ancora con certezza se sia vero”.

Il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha confermato i piani per chiedere giustizia attraverso la Corte penale internazionale per gli stupri denunciati, che sono riconosciuti come un crimine di guerra, ha osservato l’outlet.