Mistero risolto: il test del DNA rivela chi era il padre di Marilyn Monroe

Mistero risolto: il test del DNA rivela chi era il padre di Marilyn Monroe

Mistero risolto: il test del DNA rivela chi era il padre di Marilyn Monroe

Ssessant’anni dopo la morte di Marilyn Monroeè stato effettuato un test del DNA che conferma che suo padre lo era Charles Stanley Gifford.

Questa conferma è arrivata grazie alle ricerche svolte da Franois Pomesche è dietro il documentario “Marilyn, Her Final Secret”.

Secondo Paris Match, i produttori hanno utilizzato prove scientifiche per confermare la parentela Monroeil cui vero nome era Norma Jeane Mortenson. Le testarono una ciocca di capelli, acquistata dalla persona che l’aveva imbalsamata nel 1962, e la confrontarono con un campione di saliva acquisito dalla pronipote di Charles Stanley Giffordche era il suo sospetto padre.

Read:  Ambasciatore russo in Polonia attaccato con vernice rossa

Secondo questi rapporti, ora è confermato che Charles Stanley Gifford era in realtà MonroeE’ il padre biologico e non Martin Edward Mortensenl’uomo indicato sul suo certificato di nascita.

Chi era il padre di Marilyn Monroe?

I suoi biografi Fred Guiles e Lois Banner aveva scritto in precedenza Charles Stanley Giffordspiegando di essere un collaboratore con cui sua madre Gladys Pearl Baker ebbe una relazione nel 1925. Monroe è nato quindi il 1 giugno 1926 a Los Angeles, in California.

Sua nipote conosciuta Francine Gifford Deir ha appena scoperto di esserlo Monroeè nipote.

Read:  Qual è la minaccia delle radiazioni dopo lo spegnimento di Chernobyl?

“Negli anni Cinquanta, quando era già famosa, Marilyn è andato a trovare mio nonno a Hemet, in California, ma si è rifiutato di vederla”, Francine Gifford Deir ha detto.

“Sarebbe stato così facile dire, ‘Tesoro, mi dispiace, vorrei dirti che sono tuo padre, ma ti sbagli'”.