“No”, gli americani non dovrebbero temere la guerra nucleare con la Russia, dice Biden

"No", gli americani non dovrebbero temere la guerra nucleare con la Russia, dice Biden

“No”, gli americani non dovrebbero temere la guerra nucleare con la Russia, dice Biden

Il presidente Biden ha affermato lunedì che gli americani non dovrebbero temere che l’invasione russa dell’Ucraina si trasformi in una guerra nucleare globale nonostante Mosca abbia messo le sue forze nucleari in massima allerta a seguito delle dure sanzioni statunitensi.

“Gli americani dovrebbero essere preoccupati per la guerra nucleare?” un giornalista ha chiesto al presidente dopo un evento del Black History Month alla Casa Bianca.

“No”, rispose Biden.

Presidente Biden
Il presidente Biden parla a un evento per celebrare il mese della storia nera nella Sala Est della Casa Bianca, lunedì 28 febbraio 2022, a Washington.
Patrizio Semansky

Il presidente russo Vladimir Putin ha ordinato alla sua domenica militare di passare a una maggiore disponibilità a lanciare armi nucleari a causa delle “dichiarazioni aggressive” dei paesi della NATO.

Putin ha ordinato al ministro della Difesa russo Sergei Shoigu e al generale Valery Gerasimov, capo di stato maggiore dell’esercito, di porre le loro forze nucleari in un “regime speciale di servizio di combattimento”.

Read:  La studentessa Brittany Kinlow è stata trovata morta con una ferita da arma da fuoco alla testa una settimana prima del diploma

“I paesi occidentali non stanno solo intraprendendo azioni ostili contro il nostro paese nella sfera economica, ma alti funzionari dei principali membri della NATO hanno rilasciato dichiarazioni aggressive riguardo al nostro paese”, ha affermato Putin.

Bandiera ucraina
I manifestanti alzano una bandiera ucraina durante una protesta contro la guerra, dopo che la Russia ha lanciato una massiccia operazione militare contro l’Ucraina, a Berlino, in Germania, il 27 febbraio 2022.
CHRISTIAN MANG
Campagna internazionale per l'abolizione delle armi nucleari)
I membri dell’organizzazione per la pace ICAN (Campagna internazionale per l’abolizione delle armi nucleari) manifestano a lume di candela.
alleanza di immagini

L’addetto stampa della Casa Bianca Jen Psaki ha dichiarato lunedì che “riteniamo che una retorica provocatoria come questa sulle armi nucleari sia pericolosa, si aggiunge al rischio di errori di calcolo, dovrebbe essere evitata e [we] non lo abbandonerò”.

“Stiamo valutando la direttiva del presidente Putin e in questo momento non vediamo alcun motivo per cambiare i nostri livelli di allerta”, ha aggiunto Psaki.

Read:  Perché gli avvocati di Johnny Depp hanno "celebrato" la menzione di Kate Moss di Amber Heard

Alla domanda se gli Stati Uniti stanno facendo qualcosa per ridurre il rischio di una guerra nucleare, Psaki ha risposto: “Quello che stiamo cercando di fare è ridurre la tensione, abbattere il tenore della retorica e chiarire che abbiamo visto questo schema in passato , che sta … suggerendo attraverso una sorta di disinformazione che ci sono minacce poste al presidente Putin in Russia che non esistono”.

La gente protesta in Giappone
Le persone mostrano poster durante una protesta contro l’invasione russa dell’Ucraina, mentre si radunano al Parco del Memoriale della Pace di Hiroshima a Hiroshima, in Giappone, sabato 26 febbraio 2022.
Eriko Noguchi

Un sondaggio della Quinnipiac University pubblicato lunedì ha rilevato che il 63% degli americani era “preoccupato che la Russia potesse usare armi nucleari” se la NATO avesse tentato di intervenire nel conflitto.

Quasi tre quarti dei Democratici (74%) si sono dichiarati preoccupati per la guerra nucleare, rispetto al 65% dei repubblicani e al 57% degli indipendenti.

Read:  L'uomo di Filadelfia Brandon Dixon è stato colpito a morte durante un'imboscata alla stazione di servizio

Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko, un alleato chiave di Putin, ha affermato domenica che le sanzioni contro la Russia potrebbero causare una terza guerra mondiale, anche se gli Stati Uniti non hanno ancora preso di mira le industrie russe chiave, come le esportazioni di petrolio e gas.

“Si parla tanto del settore bancario. Gas, petrolio, SWIFT”, ha detto Lukashenko. «È peggio della guerra. La Russia viene spinta verso una terza guerra mondiale. Dovremmo essere molto riservati ed evitarlo. Perché la guerra nucleare è la fine di tutto”.

Dopo aver inizialmente annunciato sanzioni limitate la scorsa settimana, la Casa Bianca nel fine settimana ha imposto ulteriori sanzioni contro la vasta ricchezza personale di Putin, escludendo le banche russe dal sistema di transazione internazionale SWIFT.