Previsioni sui prezzi del petrolio: cosa succede al prezzo del petrolio durante la guerra?

Previsioni sui prezzi del petrolio: cosa succede al prezzo del petrolio durante la guerra?

Previsioni sui prezzi del petrolio: cosa succede al prezzo del petrolio durante la guerra?

oLunedì 7 marzo i prezzi sono balzati ai livelli più alti dal 2008, quando le nazioni europee e gli Stati Uniti hanno preso in considerazione la possibilità di vietare le importazioni di petrolio russo. Anche il ritorno del greggio iraniano sui mercati globali resta improbabile.

Tutto ciò ha visto i prezzi salire alle stelle questa settimana a causa della guerra causata da L’invasione russa dell’Ucraina continua.

Secondo un rapporto Reuters, i prezzi globali del petrolio sono aumentati di circa il 60% dall’inizio dell’anno, con il presidente di Lipow Oil Associates Andrea Lipow spiegando che “il quadro più ampio è che le interruzioni dell’approvvigionamento stanno peggiorando” perché “nessuno vuole toccare nulla che abbia a che fare con la Russia”.

Read:  Il gesto di Putin fa scattare campanelli d'allarme e allude a gravi problemi di salute

La ferma posizione di Zelensky sul petrolio e sul gas russo

presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha chiarito la sua posizione al resto del mondo, chiedendo che smettano di acquistare petrolio e gas dalla Russia, che è una delle ultime armi commerciali rimaste detenute contro la Russia.

La prospettiva di un divieto ha portato il prezzo del greggio Brent a 139,13 dollari al barile durante la notte, il più alto da luglio 2008. Lunedì, il prezzo del gas naturale ha raggiunto gli 800 pence per therm, quattro volte il livello di prima della Russia invasione dell’Ucraina.

Read:  Selena Gomez si scusa dopo il controverso video che ride della moglie di Justin Bieber

Alcuni esperti hanno affermato che l’Occidente potrebbe permettersi di vietare le importazioni di petrolio e gas dalla Russia, ma la minaccia di una recessione sarebbe seria in un caso del genere in quanto sono il terzo produttore mondiale di petrolio.

Secondo l’Agenzia internazionale per l’energia, la Russia ha esportato 7,8 milioni di barili al giorno a dicembre 2021. La produzione globale è di 101,39 milioni di barili al giorno e il consumo nel 2022 dovrebbe essere di 100,61 milioni di barili al giorno.

La Russia interromperà la sua fornitura di petrolio e gas?

C’è anche la possibilità che la Russia decida di smettere di vendere petrolio e gas all’Occidente.

Read:  Sequestro di Medicare 2022: il sequestro ha un impatto su Medicare Advantage?

“Abbiamo tutto il diritto di imporre un embargo sul pompaggio di gas attraverso il gasdotto Nord Stream 1”, il vice primo ministro russo Alexander Novak ha detto.

Novak ha anche avvertito che il prezzo del petrolio potrebbe salire a oltre 300 dollari al barile.