Putin potrebbe usare la guerra in Ucraina per immischiarsi nella politica statunitense: rapporto

Putin potrebbe usare la guerra in Ucraina per immischiarsi nella politica statunitense: rapporto

Putin potrebbe usare la guerra in Ucraina per immischiarsi nella politica statunitense: rapporto

Il presidente russo Vladimir Putin potrebbe usare il sostegno del presidente Biden all’Ucraina come motivo per interferire nelle imminenti elezioni americane, hanno valutato i funzionari dell’intelligence statunitense.

Le agenzie di intelligence devono ancora scoprire le prove che collegano Putin a questa operazione, fonti che hanno familiarità con la questione hanno detto all’Associated Press sabato.

Tuttavia, le fonti hanno teorizzato che Putin potrebbe considerare il sostegno degli Stati Uniti all’Ucraina come un insulto nei suoi confronti, fornendogli un incentivo a intromettersi. Non è chiaro quali candidati la Russia potrebbe sostenere o come potrebbero aiutare.

Read:  Trudy Busch Valentine è stata la regina del concorso per soli bianchi: rapporto

“Il nostro Election Threats Executive continua a guidare gli sforzi della Intelligence Community contro le minacce straniere alle elezioni americane”, ha affermato un portavoce del Direttore dell’intelligence nazionale statunitense Avril Haines.

“Stiamo anche continuando a lavorare per soddisfare l’obbligo legislativo di creare un centro per integrare l’intelligence sull’influenza maligna straniera”.

Il portavoce ha rifiutato di commentare ciò che i funzionari dell’intelligence pensano delle intenzioni di Putin.

Presidente Joe Biden
Il presidente Biden ha sostenuto l’Ucraina nella sua battaglia contro la Russia.
Michael Brochstein/SOPA Images/Shutterstock
Uno stand è pronto per un elettore, 24 febbraio 2020, al municipio di Cambridge, Massachusetts, la prima mattina delle votazioni anticipate nello stato.  Funzionari dell'intelligence statunitense pensano che il presidente russo Vladimir Putin possa usare il sostegno dell'amministrazione Biden all'Ucraina come pretesto per ordinare una nuova campagna di ingerenza nella politica americana.
Il direttore dell’intelligence nazionale statunitense ha affermato che l’Election Threats Executive sta lavorando contro “contro le minacce straniere”.
AP Foto/Elise Amendola, File

L’ambasciata russa a Washington non ha restituito messaggi.

La valutazione arriva mentre il sistema elettorale statunitense è già sotto tiro. Le fazioni politiche rimangono nettamente divise durante le ultime elezioni presidenziali.

Read:  La candidata al Senato della Pennsylvania Kathy Barnette ha definito i musulmani "animali"

L’ex presidente Donald Trump ha negato con veemenza le notizie dei funzionari dell’intelligence statunitense secondo cui la Russia si sarebbe intromessa per aiutarlo nelle elezioni presidenziali del 2016 e del 2020.

L'ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump parla durante la Conservative Political Action Conference (CPAC) a Orlando, Florida, negli Stati Uniti, il 26 febbraio 2022.
L’ex presidente Donald Trump ha negato a lungo qualsiasi associazione con la sua amministrazione e il Cremlino.
REUTERS/Octavio Jones/file

Le tensioni tra USA e Russia hanno raggiunto livelli mai visti dalla fine della Guerra Fredda. L’amministrazione Biden ha aumentato il sostegno militare all’Ucraina e ha contribuito a imporre sanzioni globali che hanno paralizzato l’economia russa.

Con servizi postali.