Qual è la minaccia delle radiazioni dopo lo spegnimento di Chernobyl?

Qual è la minaccia delle radiazioni dopo lo spegnimento di Chernobyl?

Qual è la minaccia delle radiazioni dopo lo spegnimento di Chernobyl?

UNdopo che le forze militari russe hanno preso il controllo la centrale nucleare di Chernobyll’Ucraina ha comunicato al Agenzia internazionale per l’energia atomica (AIEA) che il personale non è stato autorizzato a svolgere il proprio lavoro in sicurezza.

Nel frattempo, secondo l’AIEA, l’Ispettorato statale per la regolamentazione nucleare dell’Ucraina (SNRIU) ha segnalato un’interruzione di corrente nel sito all’inizio di questa settimana.

“In un aggiornamento tecnico separato all’AIEA oggi, la SNRIU ha riferito che l’alimentazione da una delle due linee di trasmissione di energia fuori sede che forniscono elettricità al sito è andata persa durante la notte”, si legge in una dichiarazione dell’AIEA.

Read:  Oroscopo di oggi, 1 aprile 2022: controlla le previsioni per tutti i segni zodiacali

“Questa linea elettrica non fornisce alimentazione alle apparecchiature relative alla sicurezza. Tuttavia, a causa di questa perdita di alimentazione, si sono verificate difficoltà nell’effettuare la manutenzione ordinaria e la riparazione di alcune apparecchiature critiche per la sicurezza”, ha affermato SNRIU.

“A causa del tempo trascorso dall’incidente di Chornobyl del 1986, il carico termico della piscina di stoccaggio del combustibile esaurito e il volume dell’acqua di raffreddamento contenuta nella piscina sono sufficienti per mantenere un’efficace rimozione del calore senza la necessità di alimentazione elettrica”.

C’è una minaccia di radiazioni a Chernobyl?

Il quarto reattore dell’impianto di Chernobyl è esploso nell’aprile del 1986 a seguito di un test di sicurezza, quindi l’impianto è ancora radioattivo. Tuttavia, l’AIEA ha chiarito attraverso una breve dichiarazione su Twitter che l’interruzione di corrente segnalata non rappresenta un problema in questo momento.

Read:  This Is Us Stagione 6: Un episodio 'straziante' 11 attende stasera

“L’Ucraina ha informato l’AIEA della perdita di energia nella centrale nucleare di Chernobyl”, ha twittato l’AIEA.

“[The Director General of IAEA] Rafael Grossi afferma che lo sviluppo viola il pilastro fondamentale della sicurezza sulla garanzia di un’alimentazione ininterrotta; in questo caso l’AIEA non vede alcun impatto critico sulla sicurezza.

“L’AIEA afferma che il carico termico della piscina di stoccaggio del combustibile esaurito e il volume dell’acqua di raffreddamento presso la centrale nucleare di Chernobyl sono sufficienti per un’efficace rimozione del calore senza necessità di alimentazione elettrica”.

Read:  Vantaggi dello stacco da terra: quali muscoli funzionano gli stacchi da terra?

L’avvertimento di un esperto su Chornobyl

Eppure, un esperto nucleare ha detto a Reuters che la situazione dovrebbe destare preoccupazione fino a quando l’energia non verrà ripristinata.

“Le interruzioni di corrente agli impianti nucleari sono potenzialmente molto pericolose”, ha affermato l’esperto.

“L’interruzione di corrente potrebbe portare all’evaporazione dell’acqua nell’impianto di stoccaggio e all’esposizione delle barre di combustibile esaurito. Potrebbero eventualmente sciogliersi e ciò potrebbe portare a significativi rilasci di radiazioni”.