Roy Blunt dice di non votare Ketanji Brown Jackson

Roy Blunt dice di non votare Ketanji Brown Jackson

Roy Blunt dice di non votare Ketanji Brown Jackson

Il senatore Roy Blunt domenica è diventato l’ultimo repubblicano a dichiararsi contrario alla nomina di Ketanji Brown Jackson alla Corte Suprema, dicendo che non è d’accordo con la sua posizione giudiziaria.

“La mia sensazione è che il presidente avesse certamente tutte le buone intenzioni e tutti i diritti in campagna per parlare di mettere in campo la prima donna di colore. Penso che sia ora che ciò accada”, ha detto il repubblicano del Missouri in “This Week” della ABC. “Speravo di poterne far parte”.

Ma ha detto di aver scoperto nelle conversazioni che ha avuto con Jackson a Capitol Hill la scorsa settimana che mentre il giudice della corte del circuito federale DC era “sicuramente qualificato” e ha una “grande personalità”, le sue opinioni giudiziarie lo hanno fatto riflettere.

“La filosofia giudiziaria sembra non essere la filosofia di guardare a ciò che dice la legge e la Costituzione e applicarlo, ma attraverso un metodo che ti permetta di provare a guardare alla Costituzione come un documento più flessibile e persino alla legge, e ci sono casi che dimostrano che questa è la sua opinione”, ha detto Blunt.

Read:  L'armaiolo "Rust" ha pianto per la sua carriera dopo aver sparato mortalmente
Il senatore Roy Blunt si è dichiarato contrario alla conferma del candidato alla Corte Suprema Ketanji Brown Jackson.
Il senatore Roy Blunt si è dichiarato contrario alla conferma del candidato alla Corte Suprema Ketanji Brown Jackson.
Caroline Brehman/CQ-Roll Call, Inc tramite Getty Images

Tuttavia, il senatore ha detto che pensa che sarà “certamente” confermata e che sarà un “culmine” per il Paese vederla elevata alla Corte Suprema.

“Ma non credo che sia il tipo di giudice che farà davvero il tipo di lavoro che penso debba essere svolto dal tribunale, e non la sosterrò. Ma mi unirò agli altri e capirò l’importanza di questo momento”, ha detto Blunt.

Mentre la commissione giudiziaria del Senato, in cui Blunt non siede, dovrebbe votare lunedì sulla conferma di Jackson, l’intero Senato deve ancora programmare una votazione.

Ketanji Brown Jackson
Il senatore Roy Blunt ha detto che pensa che sarà “certamente” confermata e che sarà un “culmine” per il Paese vederla elevata alla Corte Suprema.​
Julia Nikhinson/Bloomberg tramite Getty Images

Tutti gli 11 democratici del pannello dovrebbero votare per lei, mentre tutti gli 11 repubblicani dovrebbero opporsi a lei.

Read:  Sonda di monitoraggio del Dipartimento di Stato sulla morte di turisti statunitensi nella località delle Bahamas

Finora, solo un repubblicano, la senatrice Susan Collins del Maine, si è dichiarato a sostegno di Jackson.

Collins è stato uno dei tre senatori del GOP che lo scorso anno hanno votato per confermare Jackson alla Corte d’Appello del Circuito DC, insieme al sens. Lindsey Graham della Carolina del Sud e Lisa Murkowski dell’Alaska.

Il senatore Roy Blunt
Sen Roy Blunt ha detto che mentre il giudice della corte del circuito federale di Washington era “sicuramente qualificato” e ha una “grande personalità”, le sue opinioni giudiziarie lo hanno fatto riflettere.
Caroline Brehman/CQ-Roll Call, Inc tramite Getty Images

Graham, un membro del comitato, ha detto che si sarebbe opposto alla sua conferma, ma Murkowski non ha detto pubblicamente dove si trova sulla nomina.

Il leader della minoranza al Senato Mitch McConnell ha anche affermato di essere un no su Jackson.

La senatrice Marsha Blackburn (R-Tenn.), membro della Commissione giudiziaria della Camera, ha detto di avere ancora domande su Jackson, a cui ha notoriamente chiesto di definire cosa sia una “donna” all’udienza di conferma.

Read:  Centinaia di voli cancellati negli Stati Uniti rovinano il weekend del Memorial Day

“Ho delle serie preoccupazioni su come [Jackson] ha avuto alcune sentenze che sono morbide nei confronti dei pedopornografi. Ha permesso che i criminali incalliti fossero lasciati andare in un rilascio compassionevole”, ha detto Blackburn al conduttore John Catsimatidis nel suo programma radiofonico WABC.

Ketanji Brown Jackson
Solo un repubblicano, la senatrice Susan Collins del Maine, si è dichiarato a sostegno di Jackson.
Alex Wong/Getty Images

“Inoltre, ha avuto difficoltà a rispondere alle domande sulla CRT, sull’impatto di ciò sui bambini, sui bambini che scelgono il genere. … Ho delle serie preoccupazioni sul fatto che vada alla Corte Suprema. Questo è un appuntamento a vita”, ha detto.

CRT si riferisce alla teoria critica della razza o all’idea che il razzismo sia incorporato in cose come il sistema giudiziario e le politiche statunitensi.

Con il sostegno di Collins, i Democratici sembrano avere abbastanza voti per confermare Jackson nella camera divisa 50-50.

Biden ha nominato Jackson a febbraio per sostituire il giudice Stephen Breyer, che ha detto che si sarebbe dimesso dall’alta corte quest’estate.

Jackson non altererebbe la maggioranza conservatrice di 6-3 della corte.