TikTok blocca gli utenti russi dalla pubblicazione di contenuti in streaming dopo l’approvazione della legge sulle “notizie false”.

TikTok blocca gli utenti russi dalla pubblicazione di contenuti in streaming dopo l'approvazione della legge sulle "notizie false".

TikTok blocca gli utenti russi dalla pubblicazione di contenuti in streaming dopo l’approvazione della legge sulle “notizie false”.

TikTok ha annunciato domenica che impedirà agli utenti russi di pubblicare nuovi contenuti e trasmettere in live streaming in mezzo alla legge russa sulle “notizie false”.

La legge, approvata venerdì dal parlamento russo, rende illegale diffondere intenzionalmente false informazioni, incluso definire l’attacco russo all’Ucraina una “invasione” o una “guerra”.

“Alla luce della nuova legge russa sulle “notizie false”, non abbiamo altra scelta che sospendere il live streaming e i nuovi contenuti sul nostro servizio video mentre esaminiamo le implicazioni sulla sicurezza di questa legge. Il nostro servizio di messaggistica in-app non sarà interessato”, ha affermato TikTok in una nota pubblicato su Twitter.

Read:  Emmanuel Macron vince le elezioni presidenziali francesi

“Continueremo a valutare l’evoluzione delle circostanze in Russia per determinare quando potremmo riprendere completamente i nostri servizi con la sicurezza come priorità assoluta”, ha continuato.

Secondo la nuova legislazione, i giornalisti che contraddicono le dichiarazioni ufficiali del Paese sull’invasione dell’Ucraina possono ora rischiare fino a 15 anni di carcere, secondo i rapporti.

Le testate giornalistiche devono anche pubblicare i loro rapporti sulla guerra da parte di funzionari governativi.

Una fabbrica e un negozio bruciano dopo essere stati bombardati a Irpin.
La legge russa rende illegale chiamare l’attacco russo all’Ucraina una “invasione” o una “guerra”.
Emilio Morenatti/AP
Un uomo ucraino va in bicicletta vicino a una fabbrica e a un negozio in fiamme.
I giornalisti che contraddicono le dichiarazioni ufficiali della Russia sull’invasione dell’Ucraina possono ora rischiare fino a 15 anni di carcere.
Emilio Morenatti/AP

I civili russi che non sono membri dei media possono anche essere incriminati secondo la nuova legge per aver ripubblicato informazioni sui social media che contraddicono il Cremlino. Le accuse potrebbero includere multe fino a $ 44.740.

Read:  Biden chiama Putin "puro delinquente", non ripete l'accusa di "criminale di guerra".

La BBC News e una sfilza di altre organizzazioni mediatiche hanno ritirato i loro giornalisti dalla Russia venerdì dopo l’approvazione della legge.

Con fili postali.