WH apre all’Ucraina cedendo terra alla Russia mentre il Regno Unito chiede il ritiro

WH apre all'Ucraina cedendo terra alla Russia mentre il Regno Unito chiede il ritiro

WH apre all’Ucraina cedendo terra alla Russia mentre il Regno Unito chiede il ritiro

Il direttore delle comunicazioni della Casa Bianca, Kate Bedingfield, ha dichiarato martedì che l’Ucraina deciderà da sola se cedere il territorio per porre fine all’invasione russa, rifiutandosi di abbracciare una posizione britannica secondo cui tutte le truppe russe devono lasciare.

Bedingfield è stato interrogato durante il briefing quotidiano della Casa Bianca in merito a una dichiarazione all’inizio della giornata dall’ufficio del primo ministro britannico Boris Johnson.

Un giornalista della CNN ha osservato che l’ufficio di Johnson “ha detto oggi che non accetterà nient’altro che un ritiro completo di tutte le forze russe dal territorio ucraino” e ha chiesto: “Il presidente Biden condivide l’opinione secondo cui una ridotta attività militare non è sufficiente?”

“Consentiremo agli ucraini di portare a termine questi negoziati. Non è il nostro ruolo iniziare la trattativa”, ha detto Bedingfield.

Read:  Stupratore seriale che ha aggredito le donne a Londra incarcerato a vita

“Ancora una volta, il nostro ruolo è rafforzare l’Ucraina sul campo di battaglia, per cercare di rafforzare l’Ucraina al tavolo dei negoziati implicando sanzioni e costi per la Russia. Ma non pregiudicherò o predeterminerò un risultato per quella conversazione”.

Alla domanda successiva da un giornalista di Reuters se la Russia dovrebbe essere autorizzata a mantenere il controllo della regione del Donbas, ha detto: “Ancora una volta, non ho intenzione di giudicare in anticipo dove finiranno questi negoziati”.

I membri del servizio ucraino camminano in prima linea vicino a Kiev mentre l'invasione russa dell'Ucraina continua, Ucraina 29 marzo 2022.
Le città circostanti vicino a Kiev, in Ucraina, rimangono assediate dalle forze russe.
REUTERS/Gleb Garanich

Un portavoce senza nome di Johnson è stato citato martedì in più organi di stampa dicendo che “non vogliamo vedere niente di meno che un ritiro completo delle forze russe dal territorio ucraino”.

All’inizio della giornata, Biden ha parlato al telefono con Johnson, il presidente francese Emmanuel Macron, il primo ministro italiano Mario Draghi e il cancelliere tedesco Olaf Scholz sulla guerra in Ucraina quando la Russia ha ritirato le truppe vicino a Kiev dopo aver incontrato una forte resistenza.

Read:  Biden ha "mentito al popolo americano" sulle email di Hunter

Rappresentanti ucraini e russi si incontrano in Turchia per discutere di possibili condizioni di pace dopo oltre un mese di combattimenti.

Kate Bedingfield, Direttore delle Comunicazioni della Casa Bianca
Il direttore delle comunicazioni della Casa Bianca, Kate Bedingfield, insiste che l’Ucraina abbia piena autonomia nel negoziare sul ritiro dei russi dal paese.
NICHOLAS KAMM/AFP tramite Getty Images
Una mappa dello stato attuale della guerra in Ucraina al 29 marzo 2022.
Una mappa dello stato attuale della guerra in Ucraina al 29 marzo 2022.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha dichiarato questa settimana che era disposto a discutere di rendere l’Ucraina un paese formalmente neutrale, ma che non avrebbe accettato di cedere alcuna terra.

“L’integrità territoriale dell’Ucraina dovrebbe essere garantita”, ha affermato Zelensky. “Cioè, le condizioni devono essere eque, perché il popolo ucraino non le accetterà altrimenti”.

Il 24 febbraio il presidente russo Vladimir Putin ha lanciato un’invasione su vasta scala dell’Ucraina dopo aver riconosciuto come indipendenti una coppia di repubbliche separatiste sostenute da Mosca nella regione del Donbas orientale e in gran parte di lingua russa.

Read:  Trump dice che lui e Kevin McCarthy rimangono in buoni rapporti
Presidente Joe Biden
Il presidente Joe Biden ha parlato con i leader europei degli ultimi aggiornamenti sull’invasione russa dell’Ucraina.
Foto di AP/Patrick Semansky
Il primo ministro britannico Boris Johnson
Il primo ministro del Regno Unito Boris Johnson chiede il ritiro completo delle forze russe dall’Ucraina senza alcun compromesso territoriale.
Foto di AP/Matt Dunham

I ribelli nelle regioni di Donetsk e Luhansk hanno dichiarato la loro indipendenza dall’Ucraina nel 2014 dopo che i manifestanti hanno rovesciato il presidente filo-russo di Kiev Viktor Yanukovich. La Russia ha anche annesso la penisola della Crimea meridionale dall’Ucraina a seguito di un controverso referendum nel 2014.

Putin ha lanciato l’invasione dell’Ucraina di quest’anno circa un mese dopo che Biden ha dichiarato in una conferenza stampa che gli Stati Uniti avrebbero risposto diversamente se la Russia avesse lanciato una “piccola incursione”, cosa che ha inorridito i leader ucraini – con un funzionario di Kiev dicendo alla CNN che “Putin avverte debolezza” e potrebbe vedere una “luce verde” per attaccare.